Approfondimenti : Buon Natale!!!
Wednesday, 12 December 2012 00:00

 

Carissimi volontari donatori,

 

Buon Natale!!!

Prego Dio per voi e per la vostra famiglia che in questo Natale del 2012, abbiate l’esperienza di Dio bambino in voi. Ormai in Italia abbiamo il 50% di famiglie separate e come conseguenza di tanta inconscia falsità di vita, abbiamo ormai anche il 50% delle persone italiane che hanno la base del cancro. Il Cristo bambino è venuto tra noi per liberarci da ogni forma di male spirituale, sessuale e fisico. Per questo ha lottato contro ogni falsità e negatività fino a dare il suo corpo e sangue perché ognuno di noi ritrovi se stesso, il vero amore a Dio ed al prossimo come ogni vita necessita per non morire. Solo l’amore risolve la moltitudine dei mali e quando non c’è l’amore, c’è la mancanza e la distruzione della vita. Dio come nasceva ieri, nasce ancora oggi per liberare ognuno di noi da ogni forma di negatività. Io prego molto per ognuno di voi perché possiate avere l’esperienza di Cristo come l’ha avuta, nello Spirito Santo, la Madonna.

Voi siete meravigliosi. Siete i migliori degli italiani perché date continuamente vita a tanti bambini e a tante famiglie che senza di voi mai avrebbero potuto rincontrarsi e sopravvivere. Io da sempre ho visto in ogni bambino Cristo incarnato. Quando soffre Cristo crocifisso. Quando per la vostra e nostra carità riprende vita vedo Cristo risorto. È proprio per tutto questo che dal profondo del cuore vi ringrazio e benedico.

Noi siamo una grande forza di vita vera italiana ed universale. Siamo ormai 2.000.000 e formiamo “Italia Solidale – Mondo Solidale”. Alla base abbiamo una vera umanità, una vera fede ed una vera carità. Ormai formiamo una vera comunione intercontinentale. Fondamento di tutto questo è l’amore e la misericordia di Dio, che vuole oggi più che mai farci rinascere. Per questo vi invio anche il fondamento di tanta grazia e cultura che trovate nei due documenti qui inclusi che sono: Il carisma da vivere e proporre per voi qui in Italia e L’economia nel Carisma” per ciò che insieme facciamo nelle missioni. Aiutiamoci sempre. Per questo ora più che mai arrivano da voi questi giovani e meravigliosi volontari di Italia Solidale. Ognuno di essi sostiene tre missioni nel Sud del Mondo e 600 persone meravigliose italiane, quali siete voi volontari donatori di Italia Solidale. Ora più che mai vi amiamo, vi incontriamo, preghiamo per voi e vogliamo aiutarvi a non essere inquinati da tanta falsità ed ogni genere di male che sempre più invade anche l’Italia. Noi vogliamo che ognuno di voi abbia la pienezza delle sue forze, abbia la pienezza delle forze di Dio e la pienezza delle forze della Carità. Per questo continuate a far fare adozioni perché i bambini non muoiano.
Però nemmeno noi dobbiamo morire di separazioni, cancri e depressioni. Insieme possiamo aiutarci. Nel più intimo di noi stessi siamo tutti veri, concreatori e corredentori con Dio. Siamo cioè per la pienezza della vita e della libertà. Siamo cioè veri, sani, gioiosi e veri missionari verso noi stessi, Dio e i fratelli. Per tutto questo, insieme ai carissimi volontari missionari di Italia Solidale vi auguro l’esperienza di Dio con voi e voi uniti in valide comunità antropologiche per vivere un vero Natale. Ne abbiamo tutti bisogno. Aiutiamoci. Per questo ho scritto per voi i miei otto libri, di cui l’ultimo è “Il sesso non si inganna – nasce dall’amore, cresce nell’amore ed è fatto per la pienezza dell’amore”.
Per tutto quello che siete, che avete fatto e farete anticipatamente vi ringrazio, prego per ognuno di voi e che Dio sempre vi benedica. Buon Natale e buon anno 2013.

Padre Angelo Benolli
Roma 20 Novembre 2012

Approfondimenti : E' Natale Ogni Giorno
Wednesday, 12 December 2012 00:00
E' Natale ogni giorno

 

Una testimonianza forte che arriva dalla favela di São Camilo a Jundiaì, una delle baraccopoli brasiliane più disastrate che si possano conoscere.

Da un remoto angolo della terra, dove imperversa miseria e violenza, vola alto un grido di speranza grazie ad un grande impegno. Questa l’esperienza che stanno sperimentando in una delle 115 missioni di Italia Solidale, nonostante le difficili realtà di degrado in cui vivono. Le periferie delle grandi città del Sud del Mondo sono immensi labirinti di baracche accatastate, senza strade e con fogne a cielo aperto, popolate da migliaia di famiglie; purtroppo le principali vittime di tutto questo caos sono i bambini, immersi in realtà violente (droga, alcol, malattie ecc.), all’interno delle loro “case” e nel quartiere in cui crescono. In queste drammatiche situazioni, l’impegno di Italia Solidale è di aiutare ogni persona a sviluppare se stessa, per poter avere un’esistenza dignitosa, fondata sul rispetto e lo scambio di rispetto, sull’espressione delle proprie energie e arrivare a ben amare, ben lavorare e crescere bene i propri figli.

Tutto questo grazie all’esperienza di 81 anni di vita e 53 di sacerdozio di Padre Angelo Benolli, antropologo, storico, scienziato e missionario, che nei suoi 53 anni di sacerdozio mai si è adattato a superficialità e riduzioni, ma ha sempre lottato per essere al servizio di migliaia e migliaia di persone in Italia, Africa, India, Sud America. Ecco quello che scrive Suor Esmeria, missionaria locale.

Caterina Pascali

E’Natale ogni giorno! Attraverso questa cultura di Sviluppo di Vita e Missione che pone la persona con le sue meravigliose forze in Dio al centro di tutta l’esistenza, possiamo riscoprire le straordinarie forze personali che ci appartengono per natura ed iniziare a vivere la nostra vita e farla fiorire intorno a noi. Questa grande antropologia è alla base del lavoro che facciamo nelle nostre missioni dove ormai sono molti che riscoprendo la bellezza della propria persona e della propria esistenza, grazie alla lettura dei libri di Padre Angelo Benolli poi lo testimoniano ad altri sofferenti a loro vicini. Mi vengono in mente le parole del Vangelo “Sulla tua parola ho gettato le reti” (Lc 5,5). Tre anni fa, con la visita di alcuni volontari di Italia Solidale che proponevano un aiuto fatto da “persone per le persone” sulla base di una cultura che promuove la vita, ho deciso di gettare le reti, e sebbene all’inizio non sia stato per niente facile, oggi posso dire che Dio e la Vergine Maria mi hanno sostenuto e mi sostengono ogni momento facendomi trovare persone che volontariamente si impegnano a loro volta, per gettare le reti. Di fronte a tanta sofferenza che vedo, sento di poter contribuire per un mondo migliore aiutando le famiglie ad essere protagoniste delle proprie energie ed a restare forti anche in realtà terribili che succhiano la vita. Quando vedo bambini che riescono a vivere con genitori che si rispettano e li rispettano, mi sento bene. Sento che la pesca è andata bene. Non è per niente facile. La mia fede è messa alla prova in mille modi, ma seguire Cristo significa: decisione, impegno e perseveranza. Posso dire che Dio nelle nostre missioni si è manifestato abbondantemente attraverso questa cultura. Una nuova cultura di vita che permette ad ogni persona di ritrovare la pienezza della forze della vita, create a immagine e somiglianza di Dio, smascherando ogni falsità che, radicata dentro la persona, l’ha portata ad allontanarsi da sé, da Dio e dalla vita.
E’ un cammino che aiuta la persona a riscoprire la libertà, la gioia, la speranza e di conseguenza la famiglia e il lavoro; aiutiamo così le persone a sentirsi veramente persona, figli di Dio per creazione, grazie ad un viaggio dentro di sé, più grande di tutto il mondo, ma che fin dall’inizio, ci fa toccare la bellezza di noi stessi e della nostra vita.

Suor Esmeria Do Nascimento (missionaria di Jundiaì Solidale - Italia Solidale - San Paolo, Brasile)

Approfondimenti : "Francesca vive e insegna a vivere"
Friday, 23 November 2012 00:00
"Francesca vive e insegna a vivere"

Condividiamo con voi, la lettera scritta da Silvia Andrian, volontaria di Italia Solidale - Brianza Solidale. Silvia e Ernesto, da anni impegnati con Italia Solidale, grazie a Dio, grazie ad un cammino personale e di coppia, grazie alla missione, grazie alla carità verso loro stessi, gli italiani e tanti bambini bisognosi nel mondo, sono così naturalmente testimoni di Sviluppo di vita e missione.

Carissimi amici, vi scrivo piangendo di gioia per gli infiniti messaggi d'amore che ci avete mandato. Vi scrivo piangendo di gioia perché sento tutto un amore che mai ho provato nella mia vita e tutto questo perché lungo questo cammino di vita e grazie al recupero di me e di Ernesto, con Dio, attraverso la cultura di vita, domenica 18 novembre, inizio dell'avvento ambrosiano, è nata FRANCESCA.

Voglio condividere due cose. IL PARTO: ho capito che quando si parla del parto nella bibbia come passaggio di dolore, di fatica, è VERISSIMO e GIUSTISSIMO. Ho sofferto per 10 ore consecutive dolori che mai avevo provato; dolori fuori, dentro, dolori dell'anima, dolori di fede, dolori di sessualità, tutto era completamente fuori dal mio controllo, l'unica cosa che ho potuto fare è stato pregare ininterrottamente Dio e la Madonna perché mi aiutassero ad accettare e affrontare da donna questo passaggio di forza e identità sessuali di femmina.
E' stata una esperienza incredibile, alla fine quando io, Ernesto vicino a me, Dio e Francesca abbiamo tutti "spinto", Francesca è venuta alla luce bellissima, le ostetriche me l'hanno messa sulla pancia e lei ha guardato mamma e papà con la consapevolezza completa di ciò che stava succedendo. Non so come spiegarvelo, lei sapeva cosa fare e quando farlo e subito ha fatto pipì e subito voleva mangiare sapeva TUTTO! FRANCESCA: è figlia di Dio, è creata perfetta; più la guardo mentre dorme e sorride, più la guardo mentre piange perchè ha fame o deve fare la cacca, più la guardo mentre lei ci annusa, ci guarda, ci tocca più mi rendo conto che davvero è ad immagine e somiglianza di Dio; è così piena d'amore che dico, ma se lei è così meravigliosamente innamorata della vita, Dio quanto amore ha per noi, quanto è innamorato?
Ringrazio Dio perchè seppur non meritevoli di tanta grandezza ci ama così tanto! Io voglio essere così come Francesca, libera, con gli occhi pieni di amore, con il profumo di pulito. Lei ci insegna tanto e vuole tanto; i bambini non si possono non rispettare, quindi noi dobbiamo rispettarci e solo così li rispettiamo! Prego per ognuno di noi, ringrazio ancora una volta Dio per Padre Angelo e ringrazio Padre Angelo Benolli per me, perchè vivo, per Ernesto perchè vive, per la nostra famiglia ora così ancora più ricca, e per Francesca che VIVE e INSEGNA A VIVERE.

 

Silvia Andrian

Approfondimenti : Incontro per i Giovani all'università
Thursday, 22 November 2012 00:00

Incontro per i Giovani all'università

 

La volontaria Lavinia Rocchi vi invita all'incontro per la sua università Venerdì 23 Novembre 2012 alle ore 12 all'Università Roma Tre in Via Ostiense, 234 Aula 23 - leggi l'invito completo



Sono Lavinia Rocchi, una giovane volontaria di Italia Solidale, INVITO TUTTI a partecipare!
Testimonierò ai presenti come la mia vita è totalmente cambiata dopo aver conosciuto la Nuova Cultura di Vita proposta nei libri di Padre Angelo Benolli (il fondatore dell'associazione).
La mia vita ha riacquistato totalmente il valore che aveva perso.
Con la stessa cultura salviamo i bambini nel Sud del Mondo, permettendo ai genitori dei bambini adottati di fare un lavoro su se stessi per risolvere i propri condizionamenti e finalmente arrivare a rispettare i bambini, ma la proposta è più che mai valida in Italia, e soprattutto per i giovani!
Già ce ne sono molti che stanno riscoprendo se stessi e invitano amici vicini e lontani a fare lo stesso per tornare a stare bene e finalmente sperimentare la vera felicità!
Ognuno di noi ha dentro uno scrigno di tesori preziosissimi ed energie potentissime che vanno riscoperte per assaporare fino in fondo la meraviglia che è la vita.
Questo l'ho visto anche in Brasile, nel mio primo viaggio missionario lo scorso Agosto.
Presenterò la realtà dell'Amazzonia, dove ora seguo una missione, ma parlerò anche di una delle favelas più pericolose del Brasile dove sono stata e dove abbiamo una missione, e anche in Minas Gerais dove sosteniamo alcune famiglie che sono trattate come schiavi dai ricchi proprietari delle fazendas.
La cultura di Vita che propone Italia Solidale è l'unico vero strumento per vedere, far fronte e risolvere tutte le riduzioni in cui spesso viviamo, perchè è vera, completa, unica e parla all'anima di OGNUNO di noi!

Spero di incontrarvi tutti!

Rassegna stampa : Una Cultura di Vita per uscire dagli inganni
Tuesday, 23 October 2012 11:50


 

Una cultura di Vita per uscire dagli inganni


Siamo un popolo meraviglioso, ma un materialismo secolare ci colpisce nell’anima, nella spiritualità e quindi abbiamo sempre più difficoltà ad amare e lavorare bene. Tutto sembra fallire e non ci sono risposte per risolvere questa situazione.

Approfondimenti : Rassegna Stampa
Tuesday, 23 October 2012 00:00

Rassegna Stampa

 

La RAI sostiene questa importante campagna di sensibilizzazione. Dal 25 ottobre al 5 novembre 2012, infatti saremo presenti in varie trasmissioni per diffondere questa possibilità unica di sviluppo di vita e missione.

Chiamiamo tutti ad approfondire, vivere e proporre questa nuova cultura di vita che sta già dando la vita a 2 milioni di persone nel sud del mondo ed in Italia. Richiedete i libri ed i documenti di P.Angelo, chiedete di incontrare il missionario di Italia Solidale responsabile del vostro territorio, aiutateci a diffondere questa importante campagna anche in altri canali che voi potete raggiungere.

 

Aggiornamento: Link ad Altre Voci
La campagna viene lanciata domani 24 ottobre con la trasmissione “Diritti – Altre voci” su RaiNews 24 (9.45 circa) con la partecipazione di Antonella Casini, volontaria che da anni vive questa esperienza di sviluppo di vita e missione e Lavinia Rocchi, ragazza di 20 anni che testimonia la trasformazione avvenuta nella sua vita con questa cultura.
Approfondimenti : Meeting con i volontari donatori del Sud Italia Solidale
Friday, 12 October 2012 00:00

Meeting con i volontari donatori del Sud Italia Solidale

“Una cultura di Vita per uscire dagli inganni in Italia e nel Mondo”

13-14 ottobre 2012 Cetraro (CS)
Segui la diretta

 

Oltre 6.200 volontari donatori del Sud Italia in 300 si incontrano a Cetraro il 13-14 ottobre, alla presenza dello stesso Padre Angelo Benolli, dei 60 volontari di Italia Solidale impegnati in Italia e nel mondo e di 4 rappresentanti da Africa, India e Sud America.
In questo incontro, che segue i meeting del Nord e del Centro Italia Solidale, si vivrà una testimonianza dell’ampiezza e profondità di questa innovativa proposta, che sta permettendo a tantissime persone di recuperare le meravigliose energie dalla vita, salvando i bambini dalla morte, salvando la propria vita da tante crisi materiali e spirituali e così ritrovando Dio, la propria persona e gli altri nell'Amore.


Scarica il Programma del Meeting:

 Guarda i video ai seguenti link:
I parte - https://www.youtube.com/watch?v=4kAGRHFXmew

II parte - https://www.youtube.com/watch?v=Gj107U6UDcM
III parte - https://www.youtube.com/watch?v=V_pT568kSMA&feature=relmfu
IV parte - https://www.youtube.com/watch?v=hz7FsAEKZpk&feature=relmfu
V parte - https://www.youtube.com/watch?v=___OsTmJsfI&feature=relmfu
VI parte - https://www.youtube.com/watch?v=tFe5ZCK8Plg

Scarica gli audio

I parte - Download Audio


II parte - Download Audio


III parte - Download Audio


IV parte - Download Audio


V parte - Download Audio


VI parte - Download Audio

Approfondimenti : BUON 81° COMPLEANNO PADRE ANGELO!
Thursday, 11 October 2012 00:00

BUON 81° COMPLEANNO PADRE ANGELO!



Padre Angelo: ..."Mai ho voluto incatenarmi alle falsità comuni, che sempre seminano dipendenza e violenza, o alla propria ed altrui vita. Io dall’infanzia fino ad oggi sono sempre stato gioioso e sussistente. Ho sempre studiato, e anche lavorato, ma mai mi sono fermato al solo lavoro o al solo studio. Via via che avanzavo nell’esperienza della vita, mi meravigliavo sempre più della falsità della vita di persone e persone, famiglie e famiglie, società e società, culture e culture".