Malga Zures : Padre Stephen Ndewa, Caterina Casarano, Stefano Bovenzi e Zoe Paolini a Malga Zures con i volontari donatori di Torino, Roma e Marche Solidale
mardi 14 mai 2019 13:08

Malga Zures 2018

Nago - Torbole (TN)

Turno 9 - 12 Maggio 2019

Padre Stephen Ndewa, Caterina Casarano, Stefano Bovenzi e Zoe Paolini a Malga Zures con i volontari donatori di Torino, Roma e Marche Solidale

 

ReZures-sione

Dall'Altissimo concepiti 
Solo lì dobbiamo stare
Ma dove siam finiti
E cose c'è da fare

Non fare ma sii mi ricorda
L'Angelo di Dio creativo 
Se neurone mai si scorda
Tu con Dio sei sempre vivo

Quanto vuoi che salga 
Con Sigillo unico donato 
Un inizio è qui alla Malga
Per la completezza del Creato

Qui solcano i tempi come barche 
Per salvare ogni bambino
Uniti in Dio e a Toirno
Traghettatori da India, Africa, Colombia, Paraguay Roma e Marche

Siam risorti in qualche giorno
Ora la chiamata è si concreta 
Seppur non vogliamo far ritorno 
Il gemellaggio è la vera meta

Con il 6,5 e 4 siamo a Maggio
E la Madonna è l'Esempio 
Testimoniamo con coraggio
Per far fuori tutto l'empio

Questa è Eucaristia mondiale 
Che fa fuori ogni male 
E con il Carisma e con Gesù 
D'amare non smetti più

Stefano

Dal sito Ioacquaesapone : Cosa fa la scienza senza Dio? - di Padre Angelo Benolli
dimanche 5 mai 2019 07:24

Cosa fa la scienza senza Dio?

Una scissione che crea danni enormi. È urgente e necessaria una proposta antropologica vera che porti la scienza alla fede e la fede alla vita

Oggi abbiamo una scienza spesso sradicata da Dio e, per questo, è disturbata l’esistenza di milioni e milioni di persone che sono molto colpite nel loro spirito e nella loro verità e quindi sono incapaci di amare. Questi fatti sono il segno che certa scienza attuale è carente in quanto non ha più collegamento con tutta la forza di Dio e della verità che sono necessarie per far fronte a tutte le realtà della vita. 
Quando poi abbiamo anche una fede che non si collega alla vita ed ai traumi della vita, allora tutto è decomposto, sofferente e falso. 
Quando, però, v’è sintonia di spirito, di verità e d’amore nelle forze d’amore di Dio calate nelle forze personali, e quando le forze personali stesse vengono sorrette anche dall’amore di uomini veri, ricchi di spirito e competenza scientifica, capaci di amare come Dio gli altri, allora vi è la piena esperienza della gioia, della forza e della pace nella vita. 
La Madonna ha sperimentato tutto questo. Essa, con la sua vita, ci fa vedere che la Fede è tutta l’esperienza della Trinità di Dio, tutta la libertà della persona che rimane perpetuamente in spirito, verità e amore con Lui e con gli uomini. La Fede ha come centro la partecipazione a tutta la creazione di Dio Padre, a tutto l’amore redentivo del Cristo e a tutto lo spirito e verità dello Spirito Santo. 
 
Quando la Fede non s’impegna e non entra in tutta la realtà creativa, redentiva, con spirito e verità, che Fede è? Vi può essere una Fede che non s’incarna nella realtà, che non vede e non fa fuori i mali come Cristo Crocifisso? Vi può essere vera Fede se non si è capaci di far emergere in pieno la vita, come Cristo Risorto?  
Generale : Scuola non direttiva per Promotori di Sviluppo di Vita e Missione
vendredi 5 avril 2019 04:37

 

Scuola non direttiva per Promotori di Sviluppo di Vita e Missione

“IL SESSO NELL’AMORE”

Domani 6 aprile ritorna la scuola promotori

 

Calendario degli incontri 2018 - 2019 

 

data

giorno

Contenuti sviluppati durante le lezioni

1

3-11-2018

sabato

Fondamento antropologico della sessualità umana in Dio e nella missione

2

1-12-2018

sabato

Necessità di un continuo e completo amore, perché ci sia un naturale e completo sviluppo della forza sessuale fino all’amore genitale

3

6-4-2019

sabato

Il sesso si sviluppa solo nell’amore

4

4-5-2019

sabato

Quale impegno ci vuole per riparare il sesso fuori dall’amore?

 

 

Gli incontri della scuola non direttiva si svolgono nel seguente modo:

Generale : Così Padre Angelo Benolli oggi
jeudi 4 avril 2019 07:23
"Vi è già chi vi accusa: Mosè, nel quale riponete la vostra speranza"
(Gv 5,31-47)
 
Così Padre Angelo Benolli oggi
 

 

 

04/04/2019

Ascolta la spiegazione delle Letture del giorno

Vangelo del giorno (link esterno)

Vai all'archivio dei giorni precedenti

 

 

 

 

 

 

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 59 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".

 

 

Dal sito Ioacquaesapone : Non basta andare d’accordo per essere in spirito e verità - di Padre Angelo Benolli
mardi 2 avril 2019 07:23

Non basta andare d’accordo per essere in spirito e verità

In tante coppie, famiglie e comunità la convinzione di andar d’accordo condanna le persone ad una fissazione e ad un logoramento permanente

  

In molte riunioni e in molte manifestazioni personali e interpersonali si possono insinuare veleni micidiali per l’autenticità di questi incontri. Tuttavia, veleni ancora peggiori si possono insinuare in molte modalità d’intese interpersonali. Sono moltissime le persone che credono di andare d’accordo con gli altri senza che ciò sia vero. Sono moltissime le coppie che credono di incontrarsi, si giurano fedeltà e poi scoppiano. Sono moltissime le famiglie i cui componenti si dedicano gli uni agli altri e mai si incontrano: quanta dedicazione e sacrificio per andare d’accordo!

Eppure, si percepisce, a livello esistenziale, che mancano degli elementi per una vera intesa. Tutto questo è male. Tuttavia non è un male così grande come quello che purtroppo esiste in tante coppie, famiglie e comunità in cui la convinzione di andar d’accordo condanna le persone ad una fissazione e ad un logoramento permanente del proprio spirito, della propria anima, del proprio sesso, della propria mente, del proprio corpo, fino alla depressione o ad altra malattia. Quando, per l’accordo o la relazione, si mortifica la propria identità o la propria energia personale, allora l’accordo è veramente micidiale, insano ed incestuoso. Scientificamente infatti per incesto si intende la perdita delle proprie forze nelle relazioni o per i falsi accordi. In questo caso il “toro” si fa “bue”, e la “femmina” si fa “giovenca”. L’uomo, cioè, non è più uomo e la donna non è più donna. Oggi questo tipo di accordo è molto comune, ma nel tempo, è sempre micidiale. Porta via via alla depressione. 

Generale : E' salita al cielo Lucy, la mamma di Padre Stephen Ndegwa
vendredi 29 mars 2019 10:45

E' salita al cielo Lucy, la mamma di Padre Stephen Ndegwa

Lucy ora è viva! Preghiamo e le auguriamo la resurrezione e la pienezza dello Spirito Santo per avere la pienezza della vita eterna. (Padre Angelo Benolli)

 

Padre Angelo Benolli, i volontari e tutte le famiglie di Italia Solidale - Mondo Solidale, partecipano con preghiere a questo momento di passaggio della vita di Lucy, a P. Stephen e tutta la sua famiglia. 

Per inviare un messaggio a P. Stephen scrivete a Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser.

Dal sito Ioacquaesapone : Non basta manifestarsi per essere in spirito, verità e libertà - di P. Angelo Benolli
mercredi 20 mars 2019 10:44

Non basta manifestarsi per essere in spirito, verità e libertà

Come fare emergere tutta la ricchezza e l’ordine delle energie personali?

Il peccato contro lo spirito personale è talmente diffuso che molte persone non hanno quasi mai il coraggio di manifestarsi. Sono spesso chiuse o partecipano anche a molte riunioni, ma è tale il loro impoverimento interiore che per lo più ascoltano, s’adattano, giudicano, si compromettono, ma non hanno mai il coraggio di manifestarsi. 
 
Questo stato di impedimento e soffocamento personale ci dovrebbe far riflettere. Sicuramente tale stato non è umano e ancor meno cristiano. Questo c’insegna che tipo di spiritualità possa esistere quando, più che far emergere tutta la ricchezza e l’ordine delle energie personali, si crede sia lecito sovrapporsi ad esse per determinarle con leggi o fini sociali. Credo che nel passato, più che nel presente, questo tipo di cultura e di falsa spiritualità purtroppo sia stata presente a tal punto che le persone non potevano e nemmeno osavano manifestarsi.
 
Oggi molte persone non possono manifestarsi, non tanto perché condizionate da leggi o fini sociali, ma perché, per gravi disordini personali e relazionali, hanno talmente ridotto le loro energie personali che ormai con molta difficoltà si manifestano. Altri non accettano di mortificare così profondamente la loro personalità e si manifestano reagendo a tanti soprusi con indignazione ed anche con reazioni rabbiose e violente. Se il subire è sempre masochistico, il reagire, il manifestarsi rabbioso fa meno male, ma è sempre sadico. Inoltre molti, per non subire e per non colpire, si manifestano, ma solo parzialmente. Tutto questo, in proporzione, fa male alla persona e non permette alle sue energie di manifestarsi in pienezza. 
Generale : Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen Ndegwa oggi
mardi 19 mars 2019 13:46
"Giuseppe fece come gli aveva ordinato l'angelo del Signore"
(Mt 1,16.18-21.24)
 
Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen Ndegwa oggi
 

 

 

19/03/2019

Ascolta la spiegazione delle Letture del giorno

Vangelo del giorno (link esterno)

Vai all'archivio dei giorni precedenti

 

 

 

 

 

 

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 59 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".

 

 

Dal sito Ioacquaesapone : Non basta riunirsi per essere in spirito e verità - di P. Agngelo Benolli
mardi 19 mars 2019 08:45

Non basta riunirsi per essere in spirito e verità

Nel mondo così formale e materialistico è difficile trovare o formare famiglie e comunità autentiche dove si vedano e si risolvano i problemi personali e interpersonali

Molte persone sono state così poco rispettate, così incomprese e disturbate nelle loro energie personali che non credono più alla validità di qualsiasi incontro. 

Sentono che hanno estremamente bisogno di scambiare, ma hanno anche l’esperienza disastrosa di riunioni superficiali, formali, dove, più che promuovere, risolvere e rispettare tutta la vera dignità, si chiede alla persona di adattarsi a direttive interessate, legalistiche o razionali. Quasi mai si coglie, si ascolta, si scambia e si serve la propria e l’altrui realtà di vita. Sono queste riunioni di vita e di vita cristiana? Come può, qualcuno che non è ricco di contenuti o qualità di vita come Cristo, scambiare o riunirsi autenticamente con un’altra persona? 

Lo scambio senza le qualità e i contenuti necessari è sempre un’esperienza di vita negativa, di conseguenza molte persone non credono più a questo tipo di riunioni. Preferiscono isolarsi o compensarsi in altri surrogati, tutt’al più si adattano ad incontri formali e superficiali. Il peggio poi è che, rimanendo a lungo in questo stato di scambio non autentico e in questo isolamento, le energie vitali dell’individuo ne risentono a tal punto che pian piano scompaiono fino al punto che la propria persona viene percepita inutile, impotente, incapace di avere proprie autentiche manifestazioni e validi scambi.