Generale : Per vivere davvero
Martes, 13 Febrero 2018 21:03

Per vivere davvero

È tempo di sbarazzarsi di ogni falsità e, attraverso Dio e la natura, soprattutto personale,sperimentare di nuovo tutta la verità e l’intensità religiosa e scientifica della vita

Mi trovo in un posto bellissimo. Sotto di me il lago di Garda azzurro e calmo. Sopra di me un immenso cielo terso. Sono affacciato su una roccia che strapiomba per 2.000 metri a picco sul lago. Di fronte a me, dall’altra parte del lago, svettano alte montagne di roccia imponente, fino ad arrivare alla bellezza maestosa e bianca dei ghiacciai dell’Adamello e della Presanella. Tutto intorno è silenzio e pace. Sono circondato da meravigliosi fiori e da una limpida aria, intiepidita da un bellissimo sole. Tutta questa realtà non dipende dall’uomo. 

È una realtà vera, permanente, sublime, intensa, che noi uomini possiamo vedere, contemplare, ammirare, ma mai costruire o completamente distruggere. 

Ma, se non possiamo costruire o completamente distruggere tutta questa meravigliosa natura, come mai nei secoli abbiamo così sfacciatamente preteso di “costruire” le persone e sovrapporci ad esse con guerre, micidiali violenze culturali e legali, fino ad arrivare a leggi che permettono l’aborto o la clonazione?

Il contenuto vivo della persona di un bambino non ha forse delle qualità superiori a tutta questa natura che mi circonda? Perché queste qualità antropologiche e religiose, uniche e irripetibili di ogni bambino e di ogni persona, sono spesso così poco viste, rispettate, tutelate e sostenute sia dalle persone di scienza che dalle persone di religione?

Possono la scienza o la religione dirsi tali quando non colgono, non rispettano e non amano le energie naturali create da Dio in ogni persona?

Può la persona stessa, con la sua coscienza, non rispettare la sua natura, fondamentalmente inconscia e religiosa perché creata e sostenuta sempre da Dio come oggi risulta anche dalle scoperte della fisica?

 

Purtroppo, dai secoli passati, abbiamo ereditato tante false culture che si sovrapponevano all’opera sapiente e d’amore di Dio e che riducevano la grandiosità della persona a merce per il lavoro o per il sesso. Milioni e milioni di persone sono state così ridotte a individui privi di anima e libertà, dipendenti dal potere, dalle leggi o da morali staccate dall’energia personale e di Dio.

Oggi più che mai è necessario non farsi ingannare e non ingannare più. Miliardi di persone, nella storia, sono state violentate dagli inganni provenienti da falsità scientifiche e religiose! Quante persone si sono chiuse, adattate, ammalate o ridotte perché non giustamente valutate e sorrette! Quante persone hanno perso la loro energia personale, la loro libertà, la loro anima e si sono ridotte in meschinità di vita personale, relazionale, sessuale e razionale perché attorno a sé non hanno trovato una vera luce scientifica di vita, una vera fede ed un vero amore religioso! Ancor oggi, quante persone vivono in questo stato di confusione, di riduzione e d’impedimento ad una vera vita!

Tutta la storia, tutta la cultura non rispettosa della vita ci sta davanti e ci vorrebbe “ammaestrare”. Ma sempre, ogni tipo di insegnamenti, provenienti da persone ridotte, ci portano fuori dalla natura e da Dio. Solo le persone mature, con l’anima in Dio, possono produrre vera fede, vera scienza, vero amore.

Moltissime persone, famiglie, società convivono con la falsità, sono impregnate di micidiali veleni assorbiti nel codice genetico della loro vita disordinata e li trasmettono. Questi errori di vita provengono dalle false culture materialistiche, politiche e legali delle generazioni passate e che sempre ci includono in micidiali meccanismi di integrazione, fino a quando personalmente, culturalmente e religiosamente non ci riscattiamo.

È tempo che ogni persona, ogni famiglia, ogni comunità, ogni cultura si faccia una seria autocritica e si riscatti. Non si può convivere impunemente con tutto ciò che va contro la realtà della vita, della natura e del suo Creatore. 

Non si può non trovare la natura delle proprie energie personali e non agganciarsi ad essa. Non si può non mantenere queste forze collegate a chi è nella costante luce, nella continua energia e nel perenne amore. Le energie personali per crescere ed essere libere, vere e sane, esigono questo stato di rispetto e scambio di rispetto come sempre natura e Dio vogliono.

L’energia personale infatti è unica e propria, in modo tipico, di ogni persona, ma esige sempre relazioni di rispettoso e forte amore, nel tempo e nel modo dovuto.

Quando tutto questo non viene vissuto, la persona è sempre disturbata nella sua anima, nella sua sessualità, nel suo corpo, nella sua mente. È tempo che ci si impegni a trovare la relazione con qualcuno che non sia più ridotto in falsità scientifiche e religiose. Non solo, ma è tempo che si trovi qualcuno che non solo non è per nulla sottomesso alle varie falsità culturali e religiose, ma che abbia anche la forza di luce e d’amore necessaria per guarire i condizionamenti ed i traumi personali tramandati da generazioni e sempre introiettati e fissati nella persona: traumi che tanto fuorviano e disgregano l’anima, il sesso, il corpo e la mente.

Si può attuare questo processo di guarigione se si è ancora sottomessi alle vecchie falsità storico-materialistiche? Si può attuare questo processo di guarigione se si permane in culture o strutture religiose che si antepongono all’energia personale e a Dio? Chi è colui che ha queste verità culturali di vita e di vera forza religiosa? Solo Cristo, sempre presente in ogni creazione, è l’eterna redenzione da ogni materialismo, comunismo o da ogni falsa cultura scientifica o religiosa. Solo Cristo non si è sottoposto agli anziani, ai sacerdoti, alla “gente di cultura e di legge” del Suo tempo, come gli scribi e i farisei. Solo Cristo, ricco di Dio e di energia personale, ha fatto fronte ad ogni maligna falsità insita nella cultura, nelle leggi e nella falsa morale degli uomini. Solo Cristo, perché uomo in Dio, ha avuto la forza e l’amore di distruggere la falsa vita (cioè la morte) e di risorgere. 

Solo Cristo anche oggi è la via, la verità e la vita che vuole e può far risorgere ogni persona, ogni cultura o comunità che collaborano autenticamente con Lui e fa sì che tutto esca da ogni menzogna e riduzione materialistica o farisaica. Cristo, anche oggi, è presente a chi personalmente, naturalmente e religiosamente è presente.

Tuttavia, proprio quando Gesù diceva che, per testimoniare e portare una cultura di vita, doveva andare a Gerusalemme e far fronte, fino alla croce, alle fissazioni degli atavici mali degli anziani, dei sacerdoti, degli scribi e dei farisei, San Pietro, per falso affetto, gli si opponeva. E proprio per dar risalto all’immensità della menzogna esistente e all’enorme necessità di una cultura esistenziale di vita che sconfiggesse questa menzogna, Gesù si accese verso San Pietro e gli disse: «Lungi da me, satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini». Gesù non seguì Pietro o gli uomini, per questo sconfisse Satana ed ogni menzogna, che produce sempre la morte. Solo con questo atteggiamento si sconfigge ogni morte e come Cristo si risorge. Questa è la cultura e la verità della vita! Per questo Cristo ci dice: «Mi adorerete solo in spirito e verità».

Anche ognuno di noi, quando sperimenta la vita o la cultura di Cristo, rimane nell’energia personale, che affonda la sua vita nell’alleanza della forza immensa di Dio. Solo allora la persona si libera dalle riduzioni scientifiche, religiose e umane; vede e fa fronte ad ogni male e menzogna fino alla Croce. Questo è l’unico modo di vivere, vincere, risorgere, essere veri, amare sé, Dio e gli altri. Solo con queste energie personali e divine siamo naturali veri, liberi e religiosi. Solo con queste energie possiamo vedere, amare e godere autenticamente. Solo con queste energie si possono costruire autentiche famiglie e comunità fondate sulla concretezza esistenziale della vita e quindi su una vera scienza e una vera fede.

Se volete divenire tali persone degne, aiutateci. Siamo già in tutto il mondo, abbiamo molta esperienza ed arriviamo a più di due milioni di persone. Grazie.

Padre Angelo Benolli (Fondatore e Presidente di Italia Solidale – Mondo Solidale)

dal sito ioacquaesapone