Dal sito Ioacquaesapone : Cosa ci blocca nel profondo? di Padre Angelo Benolli
Tuesday, 02 October 2018 12:10

Cosa ci blocca nel profondo?

Le energie personali rimangono permanentemente bloccate fino a quando non incontrano tutta la verità dello spirito e dell’amore

La scienza, come ho già detto più volte, mostra che le cellule nervose registrano tutto e fondamentalmente non cambiano. Osservando il comportamento delle cellule nervose, si vede che nei loro assoni vi è un’energia inconscia di spirito, di anima, di sesso che pervade tutto il corpo e condiziona il sistema cosciente della mente. 

La persona ha continuamente bisogno di ricevere rispettoso e qualificato amore. Quando ciò non accade, le cellule nervose ne risentono e tutto, in proporzione, soffre, si difende, si blocca, devia, si ammala. Ogni esperienza, poi rimane permanentemente registrata poiché le cellule nervose non cambiano. Pertanto ognuno porta nel presente, incise in sé, tutte le esperienze di amore o non amore del passato. 

Purtroppo, se è abbastanza facile credere a tutto questo, non è altrettanto facile riconoscere tutti i drammi portati su queste preziosissime energie di base personali da una certa cultura materialistica, spesso sbandierata come “scientifica” la quale però, non solo non ammette tutto ciò che è più vero, vivo e qualificante delle energie personali inserite nella natura e nelle cellule umane, ma lo contrasta disperatamente.

È vero, esiste tutta una cosiddetta scienza presuntuosa e materialistica che riduce l’uomo a sola materia, al solo biochimico o alla sola ragione cosciente; ma esiste anche ormai una scienza avanzata che scopre in ogni molecola la presenza continuamente creatrice ed ordinata dell’amore sapiente che per crescere aspetta però anche l’assenso e l’autentica cooperazione d’amore dell’uomo. 

Cosa succede alle forze dell’anima quando questa non è riconosciuta? Cosa succede al sesso quando si pretende che esso si sviluppi senza tutto lo spirito d’amore necessario? Cosa può succedere al corpo quando non è sorretto dalle energie dello spirito, dell’anima, del sesso sviluppati nell’amore e dal servizio conseguente della mente sapiente? Può l’uomo vivere mortificando continuamente le energie di base della propria vita? Perché l’uomo permane radicato ancora in così micidiali credenze o in cosiddette realtà scientifiche? 

 

Questa permanenza non è il prodotto della realtà scientifica parziale, ma è quest’ultima, piuttosto, ad essere causata dalla mancanza di sesso nell’amore. La sessualità non arriva all’amore perché priva dell’anima e dell’amore di Dio che non viene ricercato e corrisposto nelle esperienze di vita della persona. 

La vita non si inganna, non dipende dalla mente o dalla coscienza erronea degli uomini. Ogni energia di ogni persona è come Dio l’ha creata e si sviluppa sana solo come la sua natura, fondamentalmente inconscia, vuole.

Come si potrà crescere, relazionarsi, essere liberi ed amarsi senza una cultura di base scientificamente rinnovata, rispettosa ed in servizio al sesso nell’amore? Come potrà l’uomo ritrovarsi, comprendere ed amare l’altro senza una cultura capace di riscoprire, valutare, difendere e sostenere la realtà onnipresente, insostituibile dell’anima? Come si potrà pensare all’uomo, alla verità, alla libertà, all’uguaglianza, all’amore, senza una cultura capace di vedere, riconoscere, rispettare ed amare tutta la forza incomparabile dell’amore sapiente di Dio, Creatore, Redentore e Santificatore? 

Non si tratta di filosofia, ma di esistenza. Quando si vive nella Natura, come Dio l’ha creata, c’è l’esperienza delle meravigliose e potenti energie personali. Quando si vive fuori dalla verità naturale e di Dio, c’è l’esperienza dell’angoscia, dello smarrimento, del disordine e dell’infermità delle energie della vita. 

Ogni persona ha bisogno di tutto il suo spirito, di tutta la sua verità e di tutto il suo amore per essere viva e capace d’amore.

Ringraziando Dio, mai tutto è perduto, anche quando tutto questo patrimonio di vita è colpito, ridotto, fissato in micidiali condizionamenti, menzogne ed errori. Con la Fede nella forza dell’Amore di Dio, che è superiore ad ogni male, con una proporzionale, intensa e completa nostra collaborazione con lo spirito, la verità e la Grazia, restando inseriti nella verità della vita, si potrà sempre recuperare sé, ritornare ad essere veri e liberi, per essere capaci di amare Dio e il prossimo, come tutto vuole e merita.

Questa disposizione all’impegno completo di conversione è essenzialmente necessaria, perché la forza paterna dell’amore di Dio possa risanarci. La nostra umile, ma completa collaborazione con lo spirito e la verità della vita, unita alla Fede ed alla preghiera nella potenza dell’amore di Dio, vincitrice di ogni menzogna e di ogni male, è la base costitutiva della vita.

Nati da questa dignità ed alleanza eterna con Dio, ci ritroviamo ancora quando, grazie all’amore di Dio, alla nostra collaborazione ed alla nostra preghiera, sperimentiamo nuovamente tutte le nostre energie personali in verità ed amore. La nuova alleanza ci riporta all’antica alleanza. L’antica alleanza è essere come Dio ci ha creati. La nuova alleanza è nella Fede del Sangue di Cristo che è sempre capace di risolvere ogni errore di vita ed ogni peccato. Creati dall’amore e dalla sapienza di Dio, ci ritroviamo liberati nella Fede e nella completa collaborazione con il Suo Spirito e la Sua verità che Lui ha da sempre posto in noi.

Tuttavia gli sconvolgimenti delle energie personali, prodotti da impostazioni menzognere e da mancanza d’amore, permangono coscientemente o inconsciamente nell’esperienza personale presente; è facile quindi comprendere come, a causa ed in proporzione di questi sconvolgimenti, le energie personali soffrano, si disgreghino, si disordinino, si fissino, s’ammalino, fino a sparire come nella depressione. 

Tali sconvolgimenti rimangono stabilmente registrati sulle cellule nervose: tutti abbiamo l’esperienza che non è facile scoprirli e ripararli. È necessario porre in ogni sconvolgimento tutta la forza di Dio, che sempre Egli ci dà nella luce, nella collaborazione con Lui, nella preghiera. Le scienze razionalistiche, da sole, avranno sempre difficoltà non solo a scoprire tali difficoltà, ma, anche quando (come accade con la scienza psicoanalitica) le scoprissero, non avranno mai la potenza d’amore per risolverle. La scienza ha fatto enormi e grandi scoperte di verità sull’uomo, ma purtroppo sono per lo più sempre verità parziali, quasi mai la scienza ci dà una visione completa delle energie dell’uomo. 

Da troppo tempo, ormai, le discipline scientifiche sono ottuse, più ristrette alle verità del biochimico – razionale che alla scoperta ed alla valorizzazione delle forze costitutive e spirituali dell’uomo quali le forze dell’anima, di Dio, del sesso nell’amore. 

Uno scibile così parziale e materialistico non corrisponde alle verità, alle necessità dell’uomo. È veramente scientifico solo ciò che è vero e che sempre valuta e serve tutte le verità particolari e d’insieme sempre ben inserite nell’ordine dell’insieme dei contenuti delle energie personali. Quando la scienza è particolare e ridotta, non è al servizio dell’uomo, ma è contro l’uomo.

S’impone pertanto una cultura scientifica in servizio completo alla vita. Purtroppo molti cosiddetti scienziati, per carenze che bloccano il loro spirito, la loro anima e il loro sesso, non riescono a produrre un sapere rispettoso che sia a servizio autentico di tutta la realtà umana. Questi studiosi non vanno giudicati, ma con competenza e amore, aiutati. 

Nello stesso tempo però, è necessario proporre una cultura più completa anche a livello religioso per aiutare le persone a rendersi conto di tanti errori antropologici che sempre altrimenti porteranno distruzione e sofferenza alla propria vita. Nel nostro tempo una scienza materialistica, parziale e razionale ha molto illuso e colpito le persone, fuorviato la loro natura, le loro relazioni di Fede e d’Amore. Come possono poi le molte persone così ingannate, ridotte, sradicate da Dio e dall’amore, trovare se stesse, Dio, l’amore di coppia e di famiglia? 

 

Padre Angelo Benolli (Fondatore e Presidente di Italia Solidale – Mondo Solidale)

dal sito ioacquaesapone