Dal sito Ioacquaesapone : Innamorarsi davvero - di Padre Angelo Benolli
Sunday, 29 September 2019 05:36

Innamorarsi davvero

Solo la pienezza dei contenuti di vita personale e il rispetto di tutto il loro ordine possono produrre veri scambi di vita interpersonale e d’amore di coppia e di famiglia

Lo scambio interpersonale è necessario alla salute della vita, più che l’aria per i polmoni. Sempre, ogni individuo, bambino o anziano che sia, ha bisogno di costanti scambi d’amore. Ma gli scambi d’amore non si possono vivere come tali quando sono parziali o disordinati. Non basta dire di amare per saper amare. 

Non si può amare quando si è feriti nello spirito, nell’anima, nel sesso, nel corpo e nella mente. Ancor meno si può amare quando si negano Dio e l’anima, che sono la base dello spirito che porta il sesso all’amore e la mente alla sapienza.  

 
Per scambiare nell’amore sono sempre prioritari i contenuti costitutivi dell’amore. Tali contenuti non sono materialistici, corporali o razionali. Sono contenuti che animano la materia, il corpo e la ragione, ma non si riducono ad essi, né provengono da essi. Tutti coloro che pretendono di scambiare con il corpo, con l’economia, con la ragione o con altre riduzioni, ben presto si ritroveranno scontenti, ridotti ed impotenti, perché costitutivamente sono erronei e innaturali.
 
L’amore è sempre e solo lo scambio tra due innamorati. L’innamorato è solo colui che possiede in pieno e nel loro ordine, tutti i contenuti necessari per scambiare autenticamente nell’amore. Nessuna forza, senz’amore, rispetta il sesso e lo porta allo scambio vero nella vita. Nessuna forza è sapiente ed intelligente se è incapace di vedere e rispettare queste forze preminenti e sostanziali della vita personale e quindi anche della vita interpersonale. Quando si è ottusi, disturbati, inconsciamente fissati, ridotti e deviati, sempre si è nella menzogna e nella malattia delle energie della vita. Come si può, in questa situazione, arrivare all’innamoramento?
Se non considero le forze creative e redentive dell’amore di Dio (base della forza personale e dell’anima), se non porto all’amore, con lo spirito dovuto, le forze del sesso, come posso avere le forze dell’innamoramento? E se non ho le energie autentiche per l’innamoramento, come posso amare? Posso scambiare con le forze dell’altra persona quando io non ho le forze della persona? E quand’anche io avessi tutte le forze della persona, se l’altra persona non ha la pienezza delle sue, posso scambiare con amore? L’amore è solo lo scambio tra due completi innamorati. Non basta che vi sia un innamorato perché vi sia l’amore. 
 
Dio è sempre innamorato di noi, ma noi non sempre siamo innamorati di Lui. Pertanto lo scambio d’amore fra noi e Dio non esiste finché anche in noi non maturano tutte le condizioni per essere innamorati di Lui. Tali condizioni sono le condizioni della libertà e della pienezza dell’anima che porta tutto il sesso all’amore e la mente alla sapiente verità della vita che, naturalmente, in tutto, è pervasa da Dio e collabora con il suo amore sapiente, creativo, redentivo e sempre prepotentemente disposto ad elargire spirito e verità di vita a tutti coloro che collaborano con Lui e da Lui invocano forza. 
 
Anche se vi sono tante difficoltà personali per arrivare all’innamoramento, anche se vi sono ancora più difficoltà interpersonali per arrivare all’amore, non c’è mai da disperare. La forza innamorata di Dio è sempre più forte di ogni nostra forza negativa e disordinata che si oppone all’innamoramento e all’amore. Solo che Dio è veramente Padre e non si può mai sostituire a noi. Lui ha dato a ciascuno di noi tutte le forze della vita con i loro contenuti ordinati. Quando le abbiamo colpite e disordinate, Dio si è fatto uomo, in Cristo, e ci ha amato fino alla croce, perché risorgessimo con Lui. 
 
Ora sta a noi credere e collaborare con Lui, fino a trovare in pieno la Via, la Verità e la Vita nostra, sostanzialmente creata in conformità a Lui, salvata in Cristo e vivificata dalla verità del Suo spirito Santo. 
Non la persona è la base della persona, ma la ricchezza dei suoi contenuti, legati naturalmente all’amore di Dio. 
 
Questa è la base della persona. Una base vitale perché ognuno possa arrivare all’innamoramento e all’amore per le altre persone. 
Non la coppia è la base della coppia, ma i pieni contenuti delle persone della coppia, vissuti come natura e come Dio vogliono che sia la base della coppia. Non la famiglia è base della famiglia, ma tutti i contenuti necessari per lo scambio continuo d’amore fra tutti i suoi membri, sono la base della famiglia.