Dal sito Ioacquaesapone : Tornare al vero “benessere” - di Padre Angelo Benolli
Martes, 14 Abril 2020 09:36

Tornare al vero “benessere”

Ritrovare Dio, la nostra identità e vere relazioni: di questo ha bisogno l’Italia oggi 

È tempo che ci si liberi da ogni materialismo, legalismo e psicologismo. Quanta schiavitù, malattia e riduzione di vita si è prodotta nei secoli sovrapponendo false culture alle forze di base dell'uomo! La persona trascende la mente, la legge, la materia, la cultura, la storia. Quando però la persona non è sviluppata si perde nella mente, nella legge, nella materia, nella cultura, nella storia.

La Sacra Scrittura afferma che Cristo è “stoltezza per la mente e scandalo per le leggi”: Egli è persona incarnata che lotta contro il male fino alla morte di Croce, poi risorge e fa risorgere. Nella storia e nella cultura il messaggio di Cristo è stato spessissimo tradito.

Come si può negare che ogni persona è creatura di Dio? “Dio è amore – dice la Scrittura – e chi sta nell'amore rimane in Dio e Dio in lui”… “chi non ama sta nella morte”. Che dire allora di tanta scienza che si arrocca sull'ateismo, sul biologico o sulla dimensione psichica-mentale? Che dire quando si fa prevalere l'avere sull'essere, il potere sul servizio, il sesso sull'amore? Cosa succede alle energie personali continuamente bombardate da queste forze prive di Dio e d'amore? Come vi può essere amore senza Spirito? Come vi può essere Spirito se tutto è falso: “ragione”, “legge”, “materia”? Il benessere materiale è lontano dal benessere spirituale come il giorno dalla notte. La Pace è solo frutto del benessere spirituale che si trova e sperimenta solo nel pieno sviluppo della vita. L'ordine del vivere, la qualità della vita, lo sviluppo della vita, la libertà e la forza della vita si sperimentano solo nell'amore: non nell'istruzione, non nella discussione, non nella sottomissione, non nella riduzione. Colui che non ha Spirito non può relazionarsi: in proporzione alla sua mancanza di spirito, egli deturperà tutto ciò che pensa o che incontra. Oggi, con tutta la nostra razionalità, istintività e legalità, ci siamo ridotti ad essere molto deboli, incapaci di vera libertà, di vera gioia, di vera forza, di autentico amore. Ci siamo ridotti ad essere terribilmente apatici, confusi, pieni di disperazione, violenza e malattia. Anche quando si cerca uno svago, è più spesso una droga che un ristoro ed un incontro d'amore. Non si sa più autenticamente vivere, ridere, cantare, pregare.
Tutto questo perché lo spirito della persona, che trascende il mondo, è stato separato da Dio e quindi dalla sua stessa natura. La vita non s'inganna. Oggi più che mai siamo chiamati a convertirci, a riparare tutto il male secolare che si è accumulato sulle nostre cellule. Dobbiamo riparare tutte le falsità orgogliose, ma ignoranti dell'uomo. Sono secoli che l'uomo crede di essere al centro del mondo:  secoli di falsità e sterminio della vita, di idolatria al potere ed al denaro. Sono secoli che l'uomo professa una Fede o una religiosità distaccate dalla vita. Sono secoli che le nostre persone sono avvelenate da false educazioni, false culture, false relazioni. Sono autenticamente morali le scienze che abbiamo, gli interessi che viviamo, le relazioni che incontriamo? Sono in autentico servizio alla propria ed altrui vita? Vi può essere una morale senza il servizio alla Verità creata da Dio? Vi può essere amore quando si degrada, si deturpa, si inganna Dio o la Vita che Lui ha creato?
Quanta umiltà dovrebbe avere l'uomo per essere uomo! Quanta umiltà dovrebbe avere l'uomo per entrare nello spirito d'amore all'uomo! Ma come può essere umile chi è senza Dio? E se non si è umili, come si può essere veri e servitori del vero? E senza verità, come vi può essere libertà, relazione e amore? È necessario rigenerare le forze dello spirito. È necessario rigenerare l'amore. Solo l'amore rigenera e risolve la moltitudine dei mali, ci porta alla libertà ed alla pienezza della vita. La Sacra Scrittura dice che chi non ama sta nella morte. La morte è la non vita. Nessuno vive senza l'amore. La forza dell'amore è frutto dello Spirito, dell'immagine e somiglianza con Dio che è amore. Per questo Dio ci ha creati maschi e femmine, capaci di amare prima che di pensare e lavorare. Tutelare, testimoniare queste qualità interiori dello spirito è la gioia, la salute e la pace della nostra vita. 
Oggi più che mai è urgente tornare a Dio, a sé e alle sane relazioni con gli altri. Ecco l’unico “benessere”, che non è quello materiale. Siamo arrivati ad essere talmente condizionati che non vediamo che il falso benessere ci uccide. Questo è il vero virus, ma non si vede. Oggi in Italia e nel mondo 2 milioni di persone stanno sperimentando i “giardini di vita” in cui leggono i miei libri, scambiano pregano e salvano bambini, uniti in una solidarietà completa. Partecipa anche tu.
 
 
La Grazia è Dio che nel Suo Amore ci crea perfetti
Ma subito il subdolo virus si inserisce e ci rende infetti
Virus inserito tra Dio e la persona e che nei secoli si ingrossa
Ed oggi siamo tutti identificati e chiusi in una negativa e inconscia zona rossa
 
Per far fronte oggi, non basta comprare mascherine in farmacia
È necessario smascherare il Diavolo nella Potenza dell’Eucaristia
Eucaristia viva che è nel Padre, Figlio e Spirito Santo
Per tornare a vivere subito l’Io Potenziale in tutto il suo incanto
 
È dall’alto che viene l’unico salvifico tampone
Che è nel Carisma che dall’inconscio ci porta alla missione
Tutti chiamati ad essere missionari con l'amore che da dentro si sprigiona
Per togliere con Cristo al virus la sua immeritata corona
 
Tutti missionari oggi per far fronte ai Diavoli in Cristo momento per momento
In una esperienza di luce, fede e carità nel costante e pieno Sacramento
Oggi è urgente non essere più al virus, ma alla vita finalmente positivi
Vivendo in Dio con altri degni che sperimentano le comunità nei Giardini
 
Non basta aspettare passivamente la soluzione o i vaccini
Perché il vaccino oggi c’è ed è il Carisma nei Giardini e nei bambini
Essere testimoni e missionari oggi per un vitale contagio
L'Eucaristia è l'antivirus che oggi si manifesta nel mondiale gemellaggio
 
Poveri di Africa, India, Sud America uniti all'Italia per fermare l’epidemia 
Grazie ad una nuova, alta e profonda d’Angelo divina profezia 
Se siamo vivi e missionari non c’è virus, paura o terrore 
Ma la certezza che a vincere è sempre e solo l’Amore 
 
Davide de Maria, missionario con Italia Solidale – Mondo Solidale