Approfondimenti : Ricerca e Messa
Thursday, 11 October 2012 17:00

Meeting con i volontari donatori del Sud Italia Solidale

“Una cultura di Vita per uscire dagli inganni in Italia e nel Mondo”

13-14 ottobre 2012 Cetraro (CS)

Scarica il Programma

 

 


Guarda i video ai seguenti link:



Siamo un popolo meraviglioso, ma un materialismo secolare ci colpisce nell’anima, nella spiritualità e quindi abbiamo sempre più difficoltà ad amare e lavorare bene. Tutto sembra fallire e non ci sono risposte per risolvere questa situazione.

Per uscire dalla crisi, ci si concentra sulla politica o sull’economia, ma dalla crisi si esce prima di tutto con l’Amore. Senza la base di una sana cultura di Vita, però, l’amore non c’è. Questo è ciò che oggi manca più che mai. Nella nostra società la metà delle famiglie si separano, il 50% delle persone hanno maturato una predisposizione al cancro. Questo è vero anche nel Sud del mondo dove gli “aiuti” non fermano la strage quotidiana dei 22.000 bambini che ogni giorno muoiono di fame. «Dalla fine della Seconda guerra mondiale i paesi in via di sviluppo hanno ricevuto oltre 2 mila miliardi di dollari in aiuti, metà dei quali finiti in Africa. Non solo non sono serviti, ma sono diventati essi stessi la principale causa della tragedia africana... » (Dambisa Moyo, autrice del libro “La carità che uccide”) .

P. Angelo Benolli O.M.V., presidente e fondatore di “Italia Solidale - Mondo Solidale”, ha cercato questa cultura completa in tutti i suoi 80 anni di vita e 53 di impegno come sacerdote, scienziato, antropologo e missionario, incontrando quotidianamente per almeno 8 ore al giorno, persone di varie culture e religioni. Così, per Grazia di Dio, è arrivato ad esprimere la proposta di “Sviluppo di Vita e Missione”, racchiusa nei suoi documenti e nei suoi libri: “10 punti di Sviluppo di Vita e Missione”, “Uscire da ogni inganno”, “La famiglia non s’inganna”, “La vita non s’inganna”. Si tratta di un’Antropologia completa, con grandi novità scientifiche come il cambiamento in Cristo dell’inconscio di Freud con l’ “Io potenziale”. Potete apprezzarla nella meravigliosa sintesi scritta da lui stesso nei documenti: “Il carisma da vivere e proporre” e “L’economia nel Carisma” (www.italiasolidale.org).


Con questa nuova cultura, sostenuta e apprezzata dal Pontificio Consiglio della Cultura e da numerosi Vescovi in tutto il mondo, moltissime persone sono uscite dagli inganni personali, relazionali e culturali, ritrovando la propria identità, la propria spiritualità per poter ben amare e ben lavorare fino ad essere sussistenti e solidali. Oggi aiutiamo 2.000.000 di persone in Italia in 115 “missioni solidali” di Africa, India e Sud America, in comunione con volontari (missionari e laici), di 20 tra Congregazioni e Diocesi e con più di 20.000 volontari donatori italiani. Persone meravigliose che hanno già salvato la vita a migliaia di bambini nel Sud del mondo attraverso una speciale modalità di adozione distanza basata su questa nuova cultura e che ora vogliono sempre più approfondirne i contenuti per superare anche loro le sofferenze che vivono e ritrovare la bellezza della loro vita.

Questo verrà testimoniato dai rappresentanti degli oltre 6.200 volontari donatori del Sud Italia che in 300 si incontrano a Cetraro il 13-14 ottobre, alla presenza dello stesso Padre Angelo Benolli, dei 60 volontari di Italia Solidale impegnati in Italia e nel mondo e di 4 rappresentanti da Africa, India e Sud America.

Queste persone mostrano una vera “civiltà”, perché nonostante la difficile realtà che sta vivendo oggi il nostro paese, specie a Sud, tra disoccupazione, povertà e criminalità, non si arrendono e continuano a sostenere e ad amare la Vita, in particolare la vita dei bambini che soffrono e che rischiano di morire di fame e malattie.
Nei primi 9 mesi del 2012, nel Sud Italia, sono circa 400 le nuove persone che si sono unite ad Italia solidale per salvare un bambino con l‘adozione a distanza. Inoltre, sempre al Sud, sono circa 150 i piccoli gruppi di 5 persone che, sulle basi di questa esperienza di cultura e carità, hanno cominciato ad incontrarsi, come nel sud del mondo, per leggere i libri di P. Angelo Benolli Angelo che aiutano profondamente la vita di ognuno. Piccoli gruppi di “Sviluppo di Vita e Missione”, piccoli gruppi di testimoni d’amore, che si aprono e coinvolgono le persone a loro vicine, a fare la stessa esperienza d’amore.
Anche in questo incontro, che segue i meeting del Nord e del Centro Italia Solidale, si vivrà una testimonianza dell’ampiezza e profondità di questa innovativa proposta, che sta permettendo a tantissime persone di recuperare le meravigliose energie dalla vita, salvando i bambini dalla morte, salvando la propria vita da tante crisi materiali e spirituali e così ritrovando Dio, la propria persona e gli altri nell’Amore.