Approfondimenti : Messaggio di Mons. Melchor Sanchez de Toca y Alameda
Mercoledì, 29 Aprile 2015 10:04
“Voi volontari e missionari di Italia Solidale potete mostrare che è possibile costruire persone e comunità libere”
Messaggio di Mons. Melchor Sanchez de Toca y Alameda, sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura, in occasione dell’incontro della Conferenza Episcopale del Kenya con p. Angelo Benolli, Presidente e Fondatore, e con i volontari del movimento di “Eucarestia e Missione” di Italia Solidale – Mondo Solidale nel mondo di oggi

 

"Gentile Antonella,

Ho ricevuto il vostro invito a partecipare all’incontro che i Vescovi del Kenya vi hanno chiesto di organizzare nella vostra sede con i volontari di Italia Solidale. Purtroppo, gli impegni che ho in Parrocchia non mi consentiranno di partecipare a questo incontro, che i drammatici avvenimenti della Settimana Santa in Kenya, con l’assalto al College e il massacro di 147 studenti cristiani, hanno reso ancora più importante.

Ma voglio nondimeno farmi presente, almeno con queste poche righe, per sostenere il vostro sforzo. In queste ore turbolente della storia, i grandi della terra fanno un gran parlare di pace e di dialogo. Tutti si girano intorno per cercare di capire cosa stia accadendo, e come fermare queste barbarie e queste follie.

Voi, volontari e missionari di Italia Solidale, potete mostrare, più che con teorie o con idee, con l’apologetica contundente dei fatti, che è possibile costruire persone e comunità libere, indipendenti e interdipendenti, creative, andando a scoprire quel potenziale di energia che Dio ha messo nel cuore di ogni persona, e che, come Lazzaro, attende solo di essere risvegliato dal sonno della morte.

Persone ricostruite diventano motore e agenti di nuovi rapporti. Credo che il mondo abbia bisogno di sentire le belle notizie che arrivano dalle vostre comunità sparse nel mondo.

Mi auguro che l’incontro con i vescovi e i pastori del Kenya possa diventare un’occasione di reciproco arricchimento per un nuovo impulso alla missione".

Con un cordiale saluto,

 

Mons. Melchor Sanchez de Toca y Alameda