Approfondimenti : Lettera di Padre Stephen
Tuesday, 31 December 2013 00:00
“Grazie! Grazie! Grazie!”
Condividiamo con gioia la lettera di Padre Stephen Ndwenga a Padre Angelo Benolli, ritornato in Kenia dopo due mesi di esperienza missionaria in Italia

 

Carissimo Padre Angelo,
innanzitutto vorrei ringraziare Dio Padre Onnipotente per il dono della tua vita e per il dono di Italia Solidale – Mondo Solidale. È con profonda luce, fede e amore che desidero esprimere la mia sincera gratitudine per avermi invitato a Roma. Un esperienza importante per me stesso, per l’anima di tante persone sofferenti e infine anche per la mia congregazione. I due mesi che ho passato a Roma sono stati un momento di benedizione per l’approfondimento e la formazione. Mi ha molto aiutato per testimoniare di più questa nuova antropologia che sento sempre più vera. Ho realizzato grazie a te che solo quando entriamo profondamente nel nostro inconscio possiamo sperimentare le energie di Cristo. È stata per me una divina provvidenza. Ti ringrazio anche per la fiducia che hai in me. Prego che posso essere aiutato in profondità per essere forte nello spirito come te. Ammiro la tua grande devozione per Maria come Oblato di Maria Vergine che è piena di Spirito in questa cultura. Non sai quanto mi auguro che l’intero Mondo possa entrare in questa antropologia per combattere tutti i diavoli che fanno soffrire le persone, che fanno soffrire i bambini. Questa è la salvezza per tutti.

Ringrazio profondamente tutti i volontari donatori incontrati e tutti i volontari di Italia Solidale. Mi avete molto sostenuto con le vostre testimonianze e facendomi partecipare al movimento nelle regioni. Ringrazio anche per il tempo che ho avuto per poter testimoniare. Che il Signore vi benedica sempre. Non potrò mai dimenticare la nostra cara Maria Frau, che il Signore la benedica. Non dimentico Bala e Apharna che sono strumenti silenziosi di Dio. Ringrazio anche per l’aiuto ricevuto da Dott. Luca che mi ha dato la dieta, una grande persona (ho perso 18Kg in un brevissimo periodo) e la madre Anna per le lezioni di italiano. Grazie mille a tutti voi. Ho imparato ad essere positivo anche davanti a realtà forti.
Per concludere ti dico che non posso esprimere sufficientemente tutto il mio cuore, ma Dio sa quanto ti sono grato per la tua grande testimonianza. L’ultimo grande dono ricevuto nel giorno di Santo Stefano non potrò dimenticarlo. Il viaggio sulla montagna della contemplazione. Un vero viaggio spirituale dove ho sperimentato per la prima volta anche la neve e la nevicata. Meraviglioso! Che il Signore ti benedica!
Ti auguro un buon anno nuovo pieno di benedizioni di Dio e di gioia nella missione. Prego in special modo per i missionari che partono per la missione in India affinché possano essere veri testimoni.
Grazie! Grazie! Grazie! E Buon Anno Nuovo a tutti!

Padre Stephen Ndegwa (Contemplative Eevangelizers of the Heart of Christ, Kenya Solidale - Mondo Solidale)