Approfondimenti : Auguri da Padre Angelo Benolli ai volontari donatori
Thursday, 19 December 2013 00:00
“Buon Natale!!!”
Auguri da Padre Angelo Benolli ai volontari donatori

 

Carissimi amici,

Quando penso a voi, il mio cuore si illumina di gioia. Siete delle persone meravigliose che testimoniano continuamente la pienezza del Natale perché avete aperto la vostra anima verso un bambino sofferente del Sud del Mondo che grazie a voi oggi è vivo e che vi fa cogliere la grandezza di Gesù bambino. Vi ringrazio dal profondo del cuore per la grandiosità che siete e che fate. Grazie!

In Dio e con la preziosissima partecipazione di ognuno di voi, stiamo costruendo qualcosa di immenso per la vita dei bambini, delle famiglie, delle comunità in Africa, in India, in Sud America ed in Italia.

Tutto ciò è possibile grazie alla vostra immensa generosità e grazie ad una “cultura di vita” che nasce da Dio e dalla mia esperienza personale e missionaria e che sostiene ogni persona nelle sue potenzialità inconsce fino a trovare la sua completezza come natura e Dio vuole.

Il sottoscritto rimanendo coerente con le sue energie personali in Dio e per la Carità, ha cercato una proposta culturale e antropologica valida per ogni persona in ogni tempo perché in ogni luogo ogni persona possa arrivare alla completa risposta al grande bisogno di autentica vita che l’essere umano cerca. Una proposta di sviluppo di vita e missione che porta concretamente la fede alla vita e la scienza alla fede per poter entrare nei mali del nostro tempo, con estrema positività, e così risolverli con Cristo ed una autentica carità.

 

 

Ho visto che in ogni continente, sia ieri che oggi che domani, Dio crea il bambino concreatore e corredentore, libero e indipendente. Il bambino in Italia, in Africa, in Asia, in Sud America ed in ogni parte del Mondo è creato nella vita, nella gioia, nell’amore e per l’amore. Siamo tutti diversi ma nello stesso tempo siamo tutti figli di Dio creati allo stesso modo. Siamo creati maschi o femmine per vivere la pienezza della nostra vita nell’amore e nella creatività.

Nello stesso tempo, in ogni continente, sia ieri che oggi che domani, il bambino, nonostante la meraviglia che per creazione è in lui, incontra tutto il negativo stratificato in secoli e secoli di condizionamenti che lo portano purtroppo ad allontanarsi da sé, da Dio e dagli altri. In Italia, in Africa, in Asia e in Sud America il bambino incontra soprattutto in famiglia, ma anche nella scuola, nelle amicizie, nel lavoro, nella società, nella politica, nella religione, nella cultura corrente, tutto il contrario rispetto alla meravigliosa creazione che è in lui. Tutto questo male è inconscio.

In ogni continente, ieri, oggi e domani, proprio per questo male registrato nell’inconscio, la gente sta male, soffre, muore. Basta pensare ai 22.000 bambini che muoiono ogni giorno nei paesi del Sud del Mondo; alla profonda sofferenza dei giovani che spesso sfocia in deleterie dipendenze da alcool, droga, sesso, gioco; ai 450.000.000 di persone che soffrono di depressione nei paesi occidentali; alle famiglie che senza un fondamento non reggono e di conseguenza, si adattano o si separano (in Italia, oltre il 50% delle famiglie è separato); conseguenza di ciò è anche l’aumento delle malattie fisiche come in Italia dove il 50% ha la base del cancro o nel Sud del Mondo con l’aumento esponenziale dei malati di AIDS. La lontananza da noi stessi, da Dio e dagli altri è anche la causa dei tanti drammi politici, sociali, economici che si vivono e si sperimentano nel nostro tempo.

Davanti a questo male, da sempre, ho cercato una risposta completa che possa dare una soluzione in ogni luogo ed in ogni tempo e che è sintetizzata nel logo, da me disegnato, che trovate all’inizio di questa lettera. La realtà dell’uomo oggi è “scura” come l’uomo che vediamo sulla sinistra del Logo. L’uomo “nero”, ricurvo è accartocciato nelle sue sofferenze inconsce. Incontrando persone e persone per otto ore al giorno e per oltre 50 anni, ho colto, infatti, che ogni persona, in ogni continente, ha in sé la meraviglia della creazione di Dio ma, nello stesso tempo, proprio per tutti gli inganni che inconsciamente viviamo e trasmettiamo, perdiamo sempre la forza di Dio; di conseguenza il carattere si indebolisce e la sessualità non è più nell’amore ma si perde in mille deviazioni. Quando la forza di Dio, dell’anima e del sesso sono condizionate, poiché esse vanno sempre sui nervi e sul corpo inconsci, questi sempre si ammalano; e la mente, irrorata da tanti mali, mai arriva ad una vera sapienza.

Nonostante tutto il negativo, però, dentro di noi abbiamo la forza dell’“IO POTENZIALE” che racchiude tutte le forze positive di Dio e della persona. Nel logo è rappresentato dal secondo uomo che ha in sé una luce e, con il braccio alzato, cerca una concreta soluzione per vivere e testimoniare la meraviglia della creazione che è in lui.

Per questo, ogni persona è chiamata con la Croce di Cristo a prendere la propria croce, come risulta al centro del logo.
Con la luce e la verità dello Spirito Santo (nel logo rappresentato dalla colomba) usciamo dall’ “oscurità” e torniamo a vivere e far vivere, con tutta la luminosità, il bambino che è in noi. Così, con gioia e semplicità amiamo noi stessi, Dio ed il Mondo.

Tutta questa esperienza è espressa molto più profondamente nei miei 9 libri che ho scritto e che vi invito a leggere e meditare: 1) Dieci punti di sviluppo di vita e missione; 2) Uscire da Ogni inganno; 3) La Famiglia non si inganna; 4) La vita non si inganna; 5) Antropologia per uscire dagli inganni soprattutto inconsci; 6) Documenti scritti da Padre Angelo per un autentico sviluppo di vita e missione; 7) Ordine Antropologico della Vita; 8) Il sesso non s’inganna; 9) Antropologia, Inconscio, Comunità.

Tutta questa è una grande esperienza di Luce, Fede e Carità che sta già portando tanti frutti di vita in ogni parte del Mondo. Oggi abbiamo 125 missioni dove i genitori dei bambini che voi adottate a distanza fanno un concreto cammino di sviluppo di vita e missione. Le famiglie si incontrano settimanalmente in piccole comunità formate da 5 famiglie dove mettono al centro la loro vita e con l’aiuto dei libri scritti da me, si danno una forte mano per risolvere con Cristo, le radici profonde e inconsce che provocano sempre tanta sofferenza, divisione e morte, specie nei bambini.

Oggi abbiamo più di 5.000 comunità nel mondo che vivono questa esperienza ed abbiamo centinaia di testimonianze di vera rinascita e guarigione personale, familiare e comunitaria che tanto bene fa ai bambini e ad ogni persona. Le comunità sono fondamento di grande positività e novità. Sempre le comunità utilizzano con grande forza anche la donazione che con grande generosità voi inviate e che ricevono direttamente nei loro conti di comunità. Essi utilizzano la donazione avviando una attività creativa (piccolo commercio, agricoltura, artigianato) e restituiscono sempre tutto a se stessi (nei loro conti di comunità) per utilizzarlo poi per nuove attività ma soprattutto per aprirsi ad un grande movimento di aiuto missionario e di carità verso i fratelli sia vicini che lontani che per ignoranza ancora soffrono nello spirito e nel corpo.

L’ultimo esempio concreto di questo sviluppo di vita e carità è l’adozione interstatale. Ogni zona, che è formata da 10 comunità e che si incontra mensilmente per approfondire tutti questi contenuti, ha attivato 10 adozioni con zone di altri stati. Le 10 comunità della zona, hanno deciso per “restituire” l’amore ricevuto salvando altri 10 bambini sofferenti in una zona di un altro stato dello stesso continente. Nello stesso tempo la zona che riceve le 10 adozioni, ne attiva 10 nella zona da cui ha ricevuto. In questo modo si crea un “gemellaggio” di vita e amore che salva migliaia di bambini e di famiglie, superando l’economia materialistica, attraverso uno scambio di qualità nell’amore. Con questo scambio interstatale quest’anno sono stati salvati, dalle comunità di Africa, India e Sud America, 5.000 bambini.

Tutto questo movimento di vita e missione ha al centro la comunità di 5 famiglie che ogni settimana si incontra e legge i miei libri. Comunità che nei paesi del Sud del Mondo stanno portando tanto frutto e che sono oggi l’ossatura di Mondo Solidale.

Oggi però, è arrivato anche il momento di costruire una vera “Italia Solidale”. Oggi più che mai è necessario vivere, sperimentare e testimoniare anche qui tra di noi una vera cultura incentrata sulla vita che sempre vede e risolve in comunione con persone degne tutte le negatività dentro e fuori di noi.

Per questo io, insieme ai volontari di Italia Solidale, vogliamo esservi molto vicini e darci sempre più una mano per vedere, affrontare e superare tutti questi mali e vivere la nostra vita con tutta la gioia e la pace che meritiamo.

Concretamente, per rendere vivo tutto questo movimento di sviluppo di vita e missione, abbiamo suddiviso l’Italia in circa 650 “territori”. Ogni territorio è composto da circa 30 famiglie come voi. Ogni volontario di Italia Solidale è responsabile di 20 territori. In ognuno di questi territori desideriamo con gioia incontrarvi, avere con voi uno scambio profondo fino a formare anche qui tra di noi comunità di sviluppo di vita e missione e così relazionarci bene tra noi ma anche con le comunità del sud del mondo dove avete la vostra generosa adozione.

La comunità è semplicemente la comunione di persone positive che settimanalmente si incontrano e fanno fronte insieme, con Dio e con l’aiuto dei miei libri, al tanto male che viviamo in noi ed intorno a noi.

Con questa base antropologica e forza, la comunità diventa per il territorio una vera cellula positiva di luce, di fede e di carità. È un modo concreto per fare realmente Italia Solidale – Mondo Solidale.

Ne abbiamo tutti bisogno per vivere bene con noi stessi e con gli altri. Per questo vi invito a contattarci allo 06.68.77.999 o attraverso il nostro indirizzo email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..">This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..
Soprattutto, incontratevi con il volontario di Italia Solidale che visita il vostro territorio. Così potete conoscervi personalmente, approfondire di più e dare vita ad un movimento di positività per voi stessi e per il vostro territorio attraverso le comunità. Dio lo vuole. Voi siete i prescelti e benedetti da Dio per la vostra vita, per la vostra famiglia, per il vostro territorio.

Voi siete l’Italia più bella che, nonostante le difficoltà che il nostro paese sta vivendo in questi mesi, continua ad amare, specie i bambini. Per questo vi ringrazio dal profondo del cuore e sono certo che insieme possiamo fare grandi cose per noi stessi, per l’Italia e per il Mondo.

Per la meraviglia che siete, vi ricordo tutti i giorni nella Santa Messa e prego per voi perché possiate vivere la pienezza della vostra vita come Dio vi ha dato e, con tutto lo Spirito Santo, possiate far nascere la potenza di Gesù Bambino in voi e nelle vostre famiglie e scacciare con Lui tutte le più profonde negatività che ci attanagliano.

Che il Signore vi benedica.

Buon Natale e Buon 2014!

 

Padre Angelo Benolli O.M.V.
Presidente e fondatore di
Italia Solidale – Mondo Solidale