Approfondimenti : "Come affrontare l’atroce delitto delle armi chimiche in Siria"
Thursday, 05 September 2013 00:00

"Come affrontare l’atroce delitto delle armi
chimiche in Siria"

 

  1) Innanzi a tante atroci violenze non si può chiudersi nelle maggioranze nazionali o internazionali che praticamente se ne lavano le mani, come quasi sempre è successo con l’Onu.
2) Anche qualsiasi intervento di armi è incompleto e negativo. La violenza non si sconfigge con la violenza ed il negativo non si sconfigge con altro negativo, come propongono certi stati. E’ necessario vedere e risolvere alla radice, una buona volta, tanto veleno. Ma sempre vi è veleno quando si colpiscono ma non si risolvono tutte le cause e le forze negative.
3) Però non basta nemmeno fermarsi solo alla testimonianza del digiuno e della preghiera. Papa Francesco ci richiama con forza alla pienezza della luce e della pace interiore, per risolvere sia ogni veleno chimico, ma ancor più a ogni veleno diabolico che brucia non solo il corpo ma ancor di più lo spirito. Anche il veleno che atrocemente distrugge i corpi, nasce da un veleno prevalentemente inconscio, ma è sempre un veleno nella mancanza di spirito delle persone
4) Le armi chimiche che uccidono e deformano il corpo derivano sempre dal veleno ripetitivo e micidialissimo che già deforma lo Spirito. Per risolvere con luce tanto veleno come Ghandi e ancor di più come Cristo vuole, togliamoci ogni violenza e falsità di veleno che è radicato nell’inconscio di ogni persona e cultura corrente. Solo allora veri testimoni di vita e di pace, avremo anche le benedizioni complete di Dio, per sconfiggere veramente ogni tipo di violenza e di guerra. Per tutto questo è necessario convertirsi come bambini, ritrovare tutte le tue libere e complete energie personali, veramente permanere e credere in Dio, e fino alla croce amare, parlando lingue nuove, scacciando i diavoli e guarire come dice Cristo, ogni malattia. Per tutto questo non basta solamente il dialogo, ma una completa ed universale conversione. Frattanto però riuniamoci con coloro che testimoniano una completa cultura antropologica e religiosa della pace come Cristo ha testimoniato fino alla Croce e Resurrezione.

 

Padre Angelo Benolli (Fondatore e Presidente di Italia Solidale – Mondo Solidale)