Approfondimenti : Fondamenti antropologici dalla sessualità in Dio e nella missione
14-02-2012
Fondamenti antropologici dalla sessualità in Dio e nella missione.
 
Sono esterrefatto nel constare il grande disordine culturale che esiste a riguardo alla sessualità; ma ancor più nel constatare come ben poche persone arrivano al pieno sviluppo sessuale come persone, come pienezza di capacità di amore e come capacità di completa relazione nell’amore.

Io, proprio per questo e nonostante questo, voglio parlare della sessualità nel nome di Dio e nel nome dell’inconscio, perché è una cosa incredibile come ci facciamo prendere sempre da falsità e riduzioni proprio sull’energia sessuale inconscia, e seguiamo sempre riduzioni culturali, contro la sessualità personale, sempre contro sé, contro Dio e contro i fratelli. Dio, anche qui, nella sede di Italia Solidale, Dio ci ha dato tanto, tanto e tanto, ma noi tutto profaniamo.

 

 Questo documento è stato scritto da P. Angelo per i volontari di Italia Solidale, ma ha un valore enorme per tutti. Il testo, infatti, entra  sempre più nella realtà meravigliosa della sessualità (argomento della scuola dei promotori di sviluppo di vita e missione di  quest’anno),  ed esprime con grande sapienza, tutto il valore intrinseco di questa forza, a livello personale, missionario e relazionale,  per ben amare e  ben lavorare. E’ un contenuto unico che, come i libri e documenti di P. Angelo, offre un’antropologia sana e completa, attraverso cui possiamo entrare nella nostra storia e, con un serio cammino, risolvere in Cristo tutti i nostri condizionamenti negativi, interni ed esterni, per arrivare finalmente a trovare noi stessi, Dio e gli altri, nell’amore, per la carità.
Antonella Casini.

Avete visto ieri quelli che sono venuti dalle missioni dell’India, come sono contenti. Vanno al di la della famiglia e di se stessi. Ma quello che spesso succede qui è proprio una mancanza di sessualità, è lo schifo sessuale, tanto andazzi e debolezze di ogni genere. Io so che la sessualità è forte e non esiste nelle debolezze. Guido ieri diceva che: “io andando là in missione sono andato oltre la mia famiglia, ma proprio così trovo la mia famiglia”. Ma quando deboli distruggiamo la sessualità. La sessualità ha in sé un forte ordine d’amore e di vita, per questo vediamo che il diavolo colpisce la sessualità e la rende disordinata e debole. È proprio come ha detto molto bene Antonella l’altro giorno, la sessualità è proprio il fuoco, che è l’essenza del maschio e della femmina. Per questo ogni persona si staccherà dagli uomini. La sessualità è l’essenza della vita. Ma la sessualità ha un ordine che si sviluppa solo nell’amore ed è per l’amore. Ma questo sviluppo nell’amore per l’amore dove è nelle riduzioni e nelle debolezze? È qui che intervengono i diavoli, e fanno sì che la sessualità non si sviluppi nell’amore. Oggi non è vero che la sessualità si sviluppa nell’amore e non è vero che si vive per l’amore. La Grazia grande di Dio ci crea maschi e femmine, però subito i bambini non trovano amore né si sviluppano nell’amore e sono tutti segnati da queste immense falsità inconsce e perpetue. Per cui si vive contro di sé, contro Dio, contro la forza e completezza delle relazioni di nobile e vitale contenuto. A me non interessa niente delle debolezze, del tempo, ma m’interessa l’amore e vivere nel tempo giusto e nel modo giusto tutte le energie dell’albero della vita. Solo così si sviluppa la sessualità. E siccome qui non è vero che c’è il tempo giusto e il modo giusto nei vari impegni, non è vero che c’è il rispetto dell’albero della vita nel tempo giusto e nel modo giusto. Così diviene tutto un disastro, e tutto un andazzo. Ma il lavoro nostro è grande, e richiede sempre la forte pienezza della sessualità. Non è come un altro lavoro il nostro lavoro di sviluppo di vita e missione. Cioè avendo la sessualità per la forza dell’amore, ed essendo nato per questa sessualità, avendo Gesù, la Madonna, tuttavia nei secoli dei secoli che disastri, che disastri sessuali. Noi abbiamo la missione, abbiamo la vocazione, come tutti, di essere maschi, di essere femmine e così avere le energie della concreazione, e della corredenzione.


Vedete ognuno di noi è corncreatore nell’amore e corredentore per far fuori come Cristo i diavoli e così testimoniare, testimoniare, testimoniare lo Spirito Santo che è vita, che è tutta la vita che ti rende libero. Questa vita è Dio, ed è Dio in noi. Non è noi in Dio, ma Dio in noi. “non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi”. Questa vita e questa vita di Dio in noi e noi in Dio non va mai tradita. Senza Dio amore in noi e noi in Dio, non vi è mai vera forza sessuale. Il permanere con Dio e Dio in te è un fatto sessuale primario e sostanziale.

Vedete perché insisto sulla pienezza della sessualità. Non scherzo. Non accetto più debolezze. Se vuoi avere sesso, non puoi essere debole, perché il male dei mali della sessualità è proprio essere deboli. Ma che cosa vuol dire essere deboli, vuol dire perdersi sugli uomini, vuol dire ripetere quel non amore che tu hai avuto da tuo padre, da tua madre, dall’ambiente, dalla scuola. Tutta questa debolezza sessuale va vista e riparata. Noi siamo nella missione proprio per far fuori tuo padre, tua madre, come dice Gesù, ma anche, noi siamo per non ricadere nella cultura corrente con tutti i suoi condizionamenti. Questo non è ideale, se è ideale è bugia diavoli. Sei vuoi essere maschio e femmina, ed avere una vera sessualità sei sempre forte: Dio con te e te con Dio, come Cristo e così sempre fai fuori ogni debolezza ed ogni condizionamento diabolico, perché prima di tutto hai una sessualità in Dio per la carità.

Allora fondamentalmente prima ci sono le tue energie sessuate di concreatore e corredentore per far fuori i diavoli. Solo se le vivi pienamente e le testimoni continuamente sei sessuato. Guardate Gesù, Gesù è sessuato. Lui viene tra di noi. È Dio che si fa uomo e subito va in mezzo a tutti questi uomini indiavolati, ma non cede. Fa fuori i diavoli con la Croce. Che sessualità! Da il suo il suo Corpo e il Suo sangue, per essere sessuato con Dio, far fuori i diavoli e così portare gli uomini a se stessi e a Dio come li ha creati. Che forza! Così è la vera sessualità per sé, per Dio e per l’amore!

Per la nostra vita e per la nostra missione dobbiamo essere sessuati e testimoni così, fino a scacciare i diavoli e guarire le malattie come Cristo.

Come vocazione il Signore, fin dall’inizio ci crea maschi e femmine, concreatori e corredentori, sessuati nel’amore come Lui. Naturalmente quando vai sugli uomini e sui diavoli, corredentore e concreatore non sei più. Allora però non sei più sessuato. Guardate che i diavoli sono una grazia perché non si fanno vedere ma si fanno sentire perché producono la morte. Il diavolo produce la morte, e ti impedisce di arrivare all’amore. Allora tu stai male e i diavoli te lo fanno vedere. Ma l’amore è la pienezza della sessualità, ma la pienezza della sessualità è Dio. La Madonna che è la pienezza della sessualità è piena di Grazia e il Signore è con lei. Gesù che è la pienezza della sessualità lascia tutta la gente e va a pregare con Dio e dice Padre nostro che sei nei cieli sia santificato il tuo nome, perché è creatore, venga il tuo regno come l’hai fatto, la vita è come è, non si inganna, sia fatta la tua volontà come l’hai fatta lassù anche quaggiù, non c’è distinzione tra Dio e l’uomo, dacci oggi il nostro pane quotidiano cioè il pane quotidiano, un po’ di polsi, per non dire altro, e rimetti a noi i nostri debiti che è la schifezza della dipendenza, che è la schifezza delle riduzione, che è la schifezza della sporcizia, che è la schifezza della debolezza, che è la schifezza delle confusioni, che è la schifezza degli errori, del diavolo, menzogna!

Allora siccome gli uomini sono tutti nella menzogna perché deboli, subiscono tutto. Allora non c’è sessualità né famiglia. Oggi nessuna famiglia ha piena sessualità. Tutto questo è inganno del diavolo, ma è anche la fortuna nostra che ritroviamo attraverso i diavoli. Attraverso i diavoli dobbiamo ammettere che c’è prima Dio e la persona, la persona e Dio, maschio e femmina, sempre staccati dagli uomini e dai diavoli. Questa è sessualità. Vedete bene come tutti quelli che fanno famiglia e non hanno queste basi, non sono né maschi né femmine, e allora che caspita succede alle famiglie? Non è contro la famiglia, ma è proprio per la famiglia, la primazia di Dio e della persona. La persona in Dio è la primazia. Solo da questo nasce poi la famiglia. Ma non è per la famiglia il vero Amore. Il vero Amore e la vera sessualità è la persona con Dio che ama a 360 gradi. Solo poi con queste basi può nascere anche la famiglia. Non a caso Cristo è così, la Madonna è così, gli apostoli sono così stati staccati dalla loro famiglia.

La realtà è che quelli che non sono così maschi e femmine e fanno famiglia sono sadomasochisti.

Questa è purtroppo la comune realtà. È necessario riscoprire la sessualità: Dio amore e la persona con Dio. La cosa più bella della vita è la sessualità nell’amore unico che è Dio. E invece è sempre falsa la sessualità ed è vera solo quando è piena, piena, piena come Dio vuole, fuori dagli schemi e dagli inganni. Come erano all’inizio Adamo ed Eva che erano là sull’albero della vita, come creazione. Quando vanno poi sull’albero della conoscenza del bene e del male s’accorsero d’essere nudi ed entrano col diavolo nella morte.

Questa è la coerenza di Dio e della persona in Dio. Solo allora si ha la vera sessualità. Solo a questo livello è creato e si sviluppa il vero sesso. Ogni perdita della persona in Dio e di Dio nella persona, produce sempre una mancanza di sesso. Se voi vedete nella storia, vedete che tutto questo è vero. È questa primazia di Dio e della persona in Dio, maschio e femmina la base di ogni vera sessualità. Per essere sessuati bisogna staccarsi dagli uomini, e permanere in Dio, come natura vuole.

Gesù ne dice di tutti i colori di quelle persone che non scelgono Lui prima del padre e della madre e di ogni altra cosa. Non son degni di vivere.

Questa primazia sessuale Dio l’ha inserita nell’inconscio, e in tutto l’ordine del vivere, che è l’amore. Ma quest’amore non è sugli uomini. Gli uomini sono inguaiati, sono sporchi, sono idealizzati, sono schematizzati, sono dipendenti. Tutto questo sempre produce sesso schifoso, e sono secoli e secoli che ci portiamo dietro tutte queste cose. Io da più di cinquant’anni per almeno otto ore al giorno, vedo gente e gente. Sempre ho visto questa primazia della sessualità nella vita che ha alla base la primazia di Dio vero sessuato perché è amore e della persona nell’amore.

Veri maschi e vere femmine sono solo quelli che lavano le proprie vesti nel sangue dell’Agnello fino al martirio perché si mantengono lontano dagli uomini e sessuati in Dio in ogni momento. Altro che non capire, altro che andare sugli uomini, altro che farsi condizionare da questo o quell’altro, altro che essere strutturati, dipendenti.

Solo coloro che non si fanno condizionare dal non amore sono maschi e femmine. È quello che il Signore attraverso lo Spirito Santo vuole da noi. Oggi noi per essere sessuati con Dio, dobbiamo essere così. Questo fondamento ce lo da per far fuori i diavoli che son sempre in ogni persona senza Dio e quindi senza vero amore. Il nostro è un nuovo modo sessuato di far missione. Non è congregazione, non è parrocchia, non è dipendenza, non è diavolo, non è morte. È un nuovo modo di far missione da maschi e femmine, nell’amore che è Dio. Solo dopo quando tu hai questa primazia dell’anima in Dio e Dio in te, potrai far famiglia. Questo non è contro la famiglia, anzi solo questo vogliono naturalmente sempre i bambini. Altrimenti cosa ricevono i bambini, bastardume e diventano bastardi, e allora che famiglia è?

Questa realtà sessuale di Dio nella persona, e la persona in Dio, per poi rispettare sessualmente nell’amore i bambini è una grande realtà antropologica ed esistenziale da sempre, ma oggi più che mai per tutti necessaria.

Allora attenti! Basta debolezze, io voglio maschi e femmine perché per far fuori il vecchio e i diavoli ed avere una forte sessualità come vuole il Signore bisogna essere forti , veri maschi e vere femmine. Quindi nota bene qui siamo in pochi. Ma il punto è, se non sei forte, come puoi avere e permanere in questa base sessuale, Dio in te e te in Dio come Lui ti ha creato fuori dal padre e dalla madre e da tutti gli uomini e da tutte debolezze? Se sei maschio e femmina, fai fuori i diavoli, parli lingue nuove, dai il tuo corpo e il tuo sangue, non hai più fame e sete, sei come Cristo, e vedi, entri nell’inconscio, e risolvi ogni falsità e sani ogni malattia della fede, del carattere, del sesso, dei nervi, del corpo e della mente. Per questo parlo dell’inconscio, perché tutto questo male non è che avviene sul conscio, avviene sull’inconscio. Allora partendo da Dio amore e da me sessuato in Dio vedo il diavolo che non si fa vedere. Lo vedo nel mio passato che è presente, lo vedo prima di tutto nelle mie cellule sessuali che sono nell’inconscio. Diavolo e sesso senza amore vanno d’accordo, da sempre ti porta sugli uomini e ti fa fare sempre tutti gli imbrogli delle famiglie delle dipendenze, delle strutture, dei soldi, tutto è deviazione sessuale, tutto è morte. Adesso sono stufo di tante indecenze. Se amiamo stiamo con Dio e non vogliamo che i bambini muoiano. Lasciate che i bambini vengano a me, dice il sessuato Cristo. Non vogliamo che siano traditi, ma che siano rispettati e amati come meritano. Allora ti viene dentro tutto il valore enorme della testimonianza di Dio e della sessualità nella carità, quindi testimonianza della persona in Dio. Pensate a Cristo, quanta carità per la vita. Quando c’è debolezza della vita mai c’è sesso, mai c’è Dio, mai c’è amore. Allora voi capite perché il diavolo vuole qui vincere. E vuole vincere sulle adozioni perché le adozioni non sono le adozioni. Le adozioni sono l’opera di Dio è il centro sessuale di questa cultura, è la testimonianza del maschio e della femmina. Le adozioni sono il movimento di Dio per la vita sessuata capace di far fuori i diavoli. E noi cosa facciamo? Ma Dio opera oltre noi sempre attraverso le adozioni. Anche in questi giorni abbiamo avuto la testimonianza della donna milanese che ha fatto un’adozione e non voleva farla, e non stava bene perché aveva tutte le cose, il marito ottimo, ma non stava bene, perché non era sessuata. Ha fatto l’adozione è si è sentita donna piena di Dio e di sessualità con i figli. Anche la testimonianza di quell’altra donna milanese che aveva la sclerosi multipla ed è guarita. Ora si sente finalmente una donna, ha ritrovato la sua sessualità con questa cultura in Dio, e la carità dell’adozione.

Le adozioni scacciano i diavoli, fate adozioni. Anche l’altra persona che prima picchiava i bambini perché senza amore e tormentata nel suo sesso, non poteva che picchiare i bambini. Li picchiava perché era senza spirito. Quelli che non hanno sessualità picchiano i bambini. Madonna come li picchiano! Ma quelli che non hanno spirito picchiano i bambini ancora peggio perché almeno le botte le vedi, ma quelli che non hanno spirito, danno la caramella, dicono che ti vogliono bene, ti fanno fare i viaggi, ogni tipo di sport, ti danno ogni cosa, ma sempre asessuati abusano di te.

Il Signore oggi interviene con le adozioni, chiama ognuno di noi a trovare la propria sessualità attraverso le adozioni. Le adozioni sono una grazia. E il Signore che fa nuove tutte le cose con l’adozione. Noi siamo chiamati alla forza d’amore sessuato a far fare in questo mese in ogni territorio due adozioni. Sono due bimbi ricreati, noi ricreati, quattro famiglie ricreate. Altrimenti per debolezza sessuale, aumenta ogni sorta di morte, anche qui tra noi.

Questo è un fatto. Con i risultati che abbiamo qui ditemi un po’ che sesso abbiamo? Ditemi se si può fare un lavoro grande ed immenso come qui Dio vuole, per se stessi e per i bambini, se si rimane senza frutti! Quello che è avvenuto e che sta ancora avvenendo è una debolezza, è proprio una mancanza profonda di sessualità, mancanza profonda di Dio, mancanza profonda di carità. Allora io sono contento di far fallimento, perché non è sufficiente richiamare.

Vedete io non ho richiamato, come dovevo, però son due anni di questo schifo, adesso non si può cominciare l’anno allo stesso modo. Oggi vedete, non mi interessa di quelli che son mancati. Oggi sto facendo una chiamata forte per voi, perché abbiate una sessualità forte con Dio per voi e per i bambini. Quindi richiamo per la carità con Dio, quindi perché abbiate un sesso nell’amore che si sviluppa nell’amore, dalle adozioni potete capire perché gli uomini sugli uomini non hanno mai la sessualità e non soltanto non risolvono i problemi ma creano sempre altri problemi e lasciano sempre che i bambini muoiano. Non si può vivere di ideali, non è vero che siamo missionari se non siamo sessuati in Dio e nella carità come Cristo.

La sessualità si perde per mancanza d’amore, la sessualità si trova nell’amore. È chiaro, ma non è quell’amore che ti dicono da ogni parte. Se non entri nell’inconscio non vedi la tua vita che è schifosa quando non c’è amore e con Dio e la carità ti riconverti, c’è la morte. Se tu ripeti queste debolezze e non ritrovi la tua sessualità nell’amore, muori e fai morire.

Ma se ami trovi la vita, e con l’adozione dai la vita.

Tu devi amare e vedete l’amore della Madonna. La Madonna ci ama perché è madre e ti porta attraverso lo Spirito Santo, a Gesù sessuato nell’amore. La Madonna non ha diavoli è una donna. È donna attraverso lo Spirito Santo dà alla luce Cristo. La Madonna ti porta attraverso lo Spirito Santo, a tutta la verità. La Madonna è vera perché attraverso lo Spirito Santo ti ama, ti guarisce, ti da un sesso vero e ti porta a Cristo. Poi Cristo non va dietro alle donne, è un uomo e fa fuori quello che va contro l’uomo che è il diavolo, che è la menzogna. Ti ripulisce da ogni debolezza e ti fa risorgere nella pienezza della sessualità nell’amore. Però Cristo, l’han fatto fuori, l’hanno crocifisso, ma è risorto. Qui è così, qui c’è il dono dello Spirito Santo che è una cosa nuova proprio sul sesso, che entra dentro e ti dice cosa ha prodotto questo, cosa ha prodotto quello, guarda di cosa c’è necessità per tirar fuori questo e per far fuori quello che sono i diavoli, e così ritornare veramente e nuovamente a come sei maschio, femmina che riproducono e salvano i bambini. Dunque questo è qui per dono di Dio è ciò che Cristo da sempre voleva.

Lui lo ha testimoniato, però tutto questo non c’era e lo ha detto. Allora quelli che non fanno adozioni che sono qui perché non hanno altro da fare vadano a quel paese. Quando sei debole non vedi niente, molli, non preghi o preghi male, muori e fai morire. Le adozioni sono nel pratico la vera sessualità. Io voglio nel pratico le adozioni fatte per divenire maschi e femmine veri. Gli anni scorsi noi siamo partiti perché i bambini non morissero. Perché non morissero i bambini si potevano fare molti ideali ma era difficile entrare nelle adozioni. Ho visto i bambini morenti e sono entrato con la FAO, fallimento, e poi con gli artisti, fallimento. Poi ho Io ho scritto i dieci punti appunto per venir fuori dalla falsità della FAO, degli artisti e dei missionari. Poi sono andato dai preti e ancora fallimento. Mai si aiutavano ad uscire dalla morte i bambini. Allora ho detto basta, voglio solo persone vere per le persone vere.

Prima andavamo molto in televisione, non come adesso, noi abbiamo salvato i bambini fondamentalmente per televisione. Siamo stati i primi che hanno fatto adozione a distanza. Abbiamo iniziato dal 1986. Gli altri hanno copiato da noi ma hanno sempre rovinato tutto.

Adesso siamo andati nei territori.

Adesso non scherzo più. Cioè io il diavolo lo vedo e non lo accetto, io non ci sto col diavolo, quindi voglio si,si no,no il resto è del maligno e lo lascio lì.

Io ho la certezza che dentro noi se siamo sessuati non abbiamo diavoli come la Madonna come Cristo. Se non siamo sessuati abbiamo diavoli come Adamo ed Eva che s’accorsero d’esser nudi e si sono allontani da Dio, da se stessi e dagli altri. Siccome qui fondamentalmente viene fuori tutta questa verità dello Spirito Santo per esser sessuati, ma tu sei sessuato se ti mantieni come la Madonna come Cristo in Dio e fai fuori i diavoli, e ami perché fai fare adozioni, sei sessuato perché sei maschio sei una femmina e quindi perché ami e l’amore non è la tua famiglia non è il tuo io, ma prima è come Cristo, Dio le necessità dei tuoi fratelli indiavolati.

Dai fatti che abbiamo qui e nel mondo l’amore di Dio si vede bene proprio da dove e come stiamo ovunque noi. Siamo una famiglia? Un’organizzazione?siamo persone sessuate con Dio, nella carità universale. È assurdo che Dio sia così con noi nonostante noi, ma è così. Io ho l’obbligo di richiamare per un fatto sessuale di essere maschi femmine con Dio per la missione di ritrovare sé, e di ritrovare Dio e di ritrovare veramente la Chiesa e così stare fuori dai diavoli e ritrovare veramente la famiglia sia qui che in tutto il mondo. Quando qui non c’è testimonianza di questo spirito quanto stiamo male. Allora noi non possiamo manco essere testimoni qui e come potete poi nonostante lo stuzzicadenti scacciare i diavoli e far fare adozioni e restituzioni alle missioni?

Ecco perché questo richiamo.

Siate concreatori e corredentori, persone con Dio che creano. I bambini vogliono questa creazione e vogliono questa completezza di maschi e femmine, vogliono prima di tutto questa missione, Dio e la persona la persona in Dio come Cristo, perché i bambini non muoiano né nello spirito, né nel corpo. È molto semplice. Oggi è tutto contro i bambini. Per far fare bene le adozioni voi dovete stare sul collo al rappresentante del bacino perché il diavolo c’è e la debolezza sessuale c’è anche, adesso dovete stargli sul collo perché faccia due adozioni. Puntuali per una sessualità per una forza maschile e femminile con Dio e nella carità e anche per il resto perché se non si è con Dio e non c’è la carità che è la missione non c’è il sesso e tutto il resto. Tutto questo è molto oltre l’adozione è un fatto sessuale è la primazia di Dio e del bambino, dove noi ci mettiamo con Dio perché non si facciano fuori i bambini e poi si costruiscono le famiglie e le comunità. Un po’ di ordine, altrimenti non è vero che siamo maschi e femmine capaci di essere e di amare.

Vi richiamo ad essere maschi e femmine, tori e non buoi, son stufo di buoi o di giovenche. Perché se vuoi fare un lavoro come qui è presente e lo Spirito Santo lo vuole, e di fronte hai tutti questi diavoli, se non vuoi cascarci dentro, bisogna che tu abbia i polsi e che faccia fuori i diavoli, è un dimostrazione quindi, non puoi perderti di qui e di là. Perché chi va contro lo Spirito fa il peccato contro lo Spirito e il peccato contro lo Spirito si ripete e non ha remissione è sempre contro quello che Dio ha messo dentro noi, contro il carattere, la sessualità, e quindi si va sempre contro i bambini, contro le famiglie.

Non fate tante masturbazioni mentali, non si parli, sì, sì, no, no, il resto è del maligno. Vedete piuttosto il vostro inconscio, la vostra sessualità, impegnatevi fino ad amare completamente. Almeno non lasciate morire i bambini. Nelle nostre 114 missioni, senza la nostra forza sessuale, 20.000 bambini quest’anno moriranno. Vedete come siamo chiamati ad una forte sessualità e amore?


Roma, 6 febbraio 2012

P.Angelo Benolli
Fondatore e Presidente
di Italia Solidale – Mondo Solidale