Approfondimenti : “A DUE PASSI DAL NATALE” Nutriamo l’anima con l’arte del canto
Wednesday, 07 December 2011 00:00
“A DUE PASSI DAL NATALE”
Nutriamo l’anima con l’arte del canto

Il Natale è la festa del Bambino, la Festa della Persona, la festa della Vita. Il Natale è vero se siamo in armonia con le forze che Dio ci ha dato e se traffichiamo i nostri talenti. E’ con tutta una base antropologica, che Italia Solidale arriva in tutto il mondo, a milioni di persone, nel profondo, partendo dal rispetto e dall’Amore che tutti i bambini meritano. E’ un canto nuovo con cui nutriamo l’anima delle persone e le aiutiamo a uscire da tutti i condizionamenti che bloccano l’arte, la poesia, l’espressione e l’amore. Siamo “a due passi dal natale” ogni giorno, ma bisogna continuamente viverlo, per poi portarlo e aiutare gli altri a fare vero Natale.

E’ su queste basi che Italia Solidale in collaborazione con il Coro Interuniversitario di Roma propone una serata d’espressione canora. “Un cammino musicale dalla polifonia classica ai canti tradizionali in preparazione al Santo Natale”. Questo il tema del Concerto di Natale che si terrà domenica 11 dicembre, alle ore 17, presso la Chiesa di Santa Maria del Pianto, in Via Santa Maria de Calderari a Roma. Sarà anche presentato la nuova cultura e il nuovo modo di fare adozioni a distanza di Italia Solidale, che salva i bambini dalla fame e sostiene le persone sofferenti in tutto il mondo. Una serata di indimenticabile melodia, sotto lo sguardo materno della Madonna del Pianto, con i canti diretti dal maestro Adriano Caroletti, accompagnati dall’organista Denis Volpi. Nell’occasione, il fondatore di Italia Solidale, Padre Angelo Benolli, darà un saluto finale ai presenti, preparandoci a vivere la Nascita del Salvatore con la giusta intensità e partecipazione.

Per info www.italiasolidale.org Tel. 06.6877999 – www.corointeruniversitario.it Tel. 06.6868553.
 
 
                                                                                                                                             Stefano Bovenzi