Approfondimenti : Volontari Donatori: Testimoni italiani della Nuova Cultura
Domenica, 09 Ottobre 2011 00:00
"Questa Cultura e la testimonianza di padre Angelo sono la strada più completa
per vedere e risolvere i propri condizionamenti"

 
"La testimonianza che posso dare e’ la mia vita, non le teorie psicologiche o pastorali; quando passo dal buio alla luce, quando vedo gli inganni dentro di
me passo attraverso la Croce credendo nella Creazione e Redenzione di Dio e arrivo alla gioia. Solo questi passaggi che faccio nella vita quotidiana, nella mia persona possono essere testimonianza, il resto sono parole.
Tutte le volte che ho cercato di fare catechesi senza vivere ho perso tutto, ma la cosa grave è che volevo fare la mamma e la moglie senza questi passaggi e ho perso tutto. Ora invece sto recuperando tante cose. Questa Cultura di Vita è testimoniata dai volontari e dai missionari di Italia Solidale. Quando leggevo
i libri non mi fidavo, ma quando ho conosciuto loro, ho iniziato a credere. Partecipando al meeting in Kenya, ho potuto toccare in loro un'esperienza che poteva essere valida anche per me; mi sono sentita di fare scelte coraggiose e mi sono decisa a dare la mia testimonianza in maniera più forte. Sto' imparando a vedere le mie difficoltà, amarle, amare chi mi sta accanto e il mio lavoro. Infatti, se prima non mi impegno personalmente, non posso amare nessuno neanche i miei figli. Oggi, i miei bambini hanno capito cosa sto facendo e quanto mi fa bene. Quando gli dico che vado a Italia Solidale sono felici. Hanno percepito che staccandomi da loro sto ritrovandomi come donna e come mamma e finalmente li vedo, li riconosco e li rispetto e loro mi stanno ridando credito. La mia vita e’ salva grazie ad un bambino che è Gesù Bambino, rivelatosi attraverso il bambino che ho con l’adozione a distanza".

Letizia Petriccione (volontaria donatrice di Milano)