Testimonianze dei volontari di Italia Solidale : Libera Sposa (Poesia di Silvia Neposteri)
Friday, 02 December 2016 11:50

Libera Sposa

 

Dentro, il male
generazionale.
L'unica libertà
è nella carità
e misericordia,
in Dio concordia.
Medito.
Lontan si fa il gemito.
Silenzio e ordine.
Non scordar che sei rondine
nel vento di primavera,
anima semplice e vera
pura, indipendente
da uomini e mente,
degna solo in Spirito,
dove Dio è il marito,
l'unico e il solo.
Il rispetto è il volo
dell'anima mia.
Se non rispetti, vai via!
Ci vuole esperienza.
Se tu ne sei senza,
ama i bambini:
sono i più vicini
al bambino che è in te.
Ritrovati re,
sacerdote e profeta, 
del Natal sei cometa.
Per rinascere in Cristo,
comincia da questo:
devi esser Madonna,
coi piedi sotto la gonna
schiacciare il serpente
che all'anima mente.
Con coraggio e fierezza,
Madre di vita e speranza,
sono forte con te
per amar, come il prossimo, me,
dire sì al Signore,
far nascere in me il Redentore.
Per salvar nel profondo
i bambini ed il mondo
c'è un sol matrimonio
fuori da ogni demonio:
quello con Dio, unico e trino.
Rinasco ogni mattino!
C'è un unico frutto
che purifica tutto:
il Cristo bambino,
amico umano e divino
che dà il sangue e la carne
per insieme mangiarne,
partecipare alla vita
salvar l'anima ferita
nostra e di tutti
perché anche noi siam tuoi frutti.
Per trovar pace e gioia,
che il bambino non muoia!
Zitti tutti, tacciamo.
Solo in Dio, risolviamo.
Con tutto il mio cuore,
dico Sì, mio Signore:
la vita è meravigliosa,
voglio esser tua sposa!

                     Silvia Neposteri, volontaria di Italia Solidale