Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Wednesday, 18 May 2016 13:01
"Chi non è contro di noi, è per noi"
(Mc 9,98-40)
Così Padre Angelo e Padre Stephen oggi: 
(con lettera di un donatore)





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(18/05
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Generale : Spirito e pratica per Essere concreatori e corredentori nello Spirito Santo
Wednesday, 18 May 2016 07:45

 

Spirito e pratica per Essere concreatori e corredentori nello Spirito Santo

ed arrivare alla completezza dellordine e dei frutti

attraverso vere e profonde relazioni di libertà e carità

 PREMESSA

  1. Ogni persona come ogni cosa proviene dall’Eucarestia con Dio. (N.B. I trenta giorni)
  2. Siamo tutti creati nella pienezza dell’ordine dell’albero della vita con tutte le forze di Dio, dell’anima, del sesso nell’amore, dei nervi e corpo sani e della mente sapiente.
  3. Subito dopo i trenta giorni si registrano le falsità degli uomini senza la completezza del Sacramento e, di conseguenza, nel DNA delle cellule nervose inconsce non si sperimenta più la pienezza di Dio ma il prevalere del Diavolo.
  4. Se non vedi e non risolvi con Dio e la tua persona questa base falsa e malefica, non sei più libero e non puoi sperimentare né l’Eucarestia né la carità.
  5. Secondo la tua vita, tu devi risolvere con Dio Trinitario e la Madonna queste falsità.
  6. Quando non abbiamo luce sui nostri Diavoli e non vi facciamo fronte non siamo mai in grado di avere vere relazioni con Dio, con noi stessi e con gli altri, la nostra anima soffre e la nostra sessualità si disperde in rimozioni, masturbazioni, omosessualità, incesti e prostituzioni. I nervi ed il corpo si ammalano e la mente non è
  7. Tutte le persone pur essendo create nell’ordine dell’albero della vita, sperimentano in realtà un profondo disordine inconscio che è conseguenza della ripetizione di tutti i Diavoli che sono registrati nel nostro DNA da secoli ed a cui non abbiamo fatto fronte identificandoci negativamente con essi. Questa è la causa di tutta la sofferenza che oggi ogni persona in tutto il mondo sperimenta a livello personale, relazionale, familiare, comunitario, lavorativo, religioso, sociale, politico ed economico e scientifico.
  8. Padre Angelo, Oblato di Maria Vergine, nella coerenza col Padre, col Figlio e con lo Spirito Santo davanti a tutto questo caos ha donato al Mondo il Carisma di sviluppo di vita e missione che collega la scienza alla fede e la fede alla vita. Il Carisma è il soffio dello Spirito Santo nel nostro tempo che sostiene ogni persona in ogni continente a scacciare tutti i Diavoli secolari inconsci e ritornare al vero Padre e alla vera Madre per essere in Cristo testimoni per i fratelli.
  9. Oggi più che mai, ognuno di noi è chiamato a vivere tutto l’ordine dell’albero della vita attraverso l’espressione completa della propria sessualità per avere vere relazioni di libertà, dignità, rispetto e scambio di rispetto con se stessi con Dio e con gli altri.
  10. Oggi Dio ci chiama a questo e su ciò si basa tutta la missione di Spirito che ognuno di noi ha la grazia di vivere e testimoniare in Italia e nel Sud del Mondo in questo momento:
    1. Nel Sud del Mondo attraverso il far fare le adozioni che è tutto sulle relazioni nel Carisma di persone per le persone a livello internazionale.
    2. In Italia dove tutto è relazione per arrivare a formare giardini di vita e missione attraverso le persone degne, le 6 adozioni per territorio ed avere relazioni con tutto il territorio per arrivare a 30 famiglie coinvolte.
  11. In particolare, in questo momento tutte è espresso con Spirito, ordine e pratica nei documenti e nelle lettere che Padre Angelo ha scritto:
    1. Il carisma da vivere e proporre
    2. La prima lettera per la libertà, la dignità e lindipendenza dei poveri
    3. La seconda lettera scritta sul far fare adozioni scritta in seguito alla prima
    4. Lettera per i donatori inviata a Pasqua
    5. Documento sulle relazioni. 
  1. Nel documento sulle relazioni Padre Angelo esprime in sintesi le profonde e gioiose relazioni di libertà che abbiamo la grazia di sperimentare e testimoniare a livello mondiale. 
Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Monday, 16 May 2016 09:59
"Credo, Signore: aiuta la mia incredulità"
(Mc 9,14-29)
Così Padre Stephen oggi:   





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(16/05
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Tuesday, 10 May 2016 09:11
"Padre, glorifica il Figlio tuo"
(Gv 17,1-11)
Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi:   





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(10/05
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Friday, 06 May 2016 08:19
"Nessuno potrà togliervi la vostra gioia"
(Gv 16,20-23a)
Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi:   





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(6/05
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Approfondimenti : Nuova Biografia di P. Angelo Benolli O.M.V.
Monday, 02 May 2016 13:48

Nuova Biografia di P. Angelo Benolli O.M.V. 

Angelo Benolli O.M.V., è sacerdote, scienziato, antropologo, missionario, presidente e fondatore di “Italia Solidale – Mondo Solidale del Volontariato per lo Sviluppo di Vita e Missione”. E’ nato a Nago Torbole (TN), l’11 ottobre del 1931. Ha sempre avuto il dono di percepire in sé la forza innata di Dio e della propria persona e ha sempre tutelato questa realtà, prima di tutto e di tutti. Per questo non si è mai adattato alla famiglia, alle strutture, alla cultura dominante, cercando sempre, in sé e in ogni persona, la realtà della Creazione, fuori da ogni falsità. 

In questa straordinaria esperienza di vita, Dio si è manifestato con la Sua grazia e l’ha portato a vivere un’esperienza di fede e di missione completamente nuova. Nei 57 anni del suo servizio sacerdotale, ha incontrato ogni giorno, per molte ore, persone di ogni cultura e religione. In questa grande esperienza ha visto l’immane sofferenza delle persone da sempre colpite nella fede, nell’anima, nel sesso, nei nervi, nel corpo e nella mente. Ha costatato l’impotenza della scienza che non coglie Dio e l’anima e della fede che non entra nella vita. Non si è adattato a questa secolare riduzione, ma ha sviluppato una nuova e completa antropologia, caratterizzata da numerose e necessarie novità scientifiche e religiose che portano la scienza alla fede e la fede alla vita. Una delle più significative è il cambiamento dell’inconscio di Freud con l’Io Potenziale. Ha espresso questa cultura nei suoi 10 libri e documenti tradotti in più di 30 lingue.

Con questa base, ha fondato “Italia Solidale – Mondo Solidale del Volontariato per lo Sviluppo di Vita e Missione”, un’esperienza mondiale di Eucarestia e Carità che oggi sostiene 2.000.000 di persone in Italia, in Africa, in India ed in Sudamerica. La nuova cultura e il nuovo modo di far missione nati dalla vita e dall’impegno di p. Angelo, sono un contributo sostanziale per risolvere i mali del nostro tempo, del tempo passato e per dare un fondamento affinché non si entri nei mali in futuro.

 

 

Cenni biografici1

 

  • Infanzia

       P. Angelo è nato in un luogo meraviglioso, sul lago di Garda, in una famiglia numerosa, con genitori rispettosi e parenti di grande spessore umano. Suo zio, Monsignor Sisto Mazzoldi, allora missionario in Africa, avrebbe fondato dal nulla due diocesi e quattro congregazioni per salvare l’Africa con gli africani. La ricchezza che P. Angelo sentiva in sé, però, non era questa, lui la descrive così: “Sentivo la mia energia dentro e sapevo che questa mia energia era ‘prima’. Prima del posto, prima della famiglia, sicuramente prima dell’uomo.”2 E aggiunge: “tutte le volte che nella mia infanzia non vivevo completamente la persona, la libertà dei figli di Dio, le relazioni d'amore, non stavo bene. In questo non stare bene mi sentivo sempre chiamato a qualche cosa che doveva fiorire.” 3.

       La famiglia lo sosteneva, ma trovava difficoltà specialmente con il tipo di spiritualità del suo tempo, che “non rispettava profondamente lo sviluppo della persona, ma era spesso di tipo legale, basata su regole.”4  Per questo, a 6 anni divenne ateo.

 

 

  

  • Adolescenza e giovinezza

        La sua crescita proseguì sulla stessa linea. “A 12 anni” racconta “ero molto innamorato di una ragazzina, ma lei non lo era di me.  Sentivo un fortissimo desiderio di baciarla, ma non potevo farlo, anche se lei voleva concedermi il bacio, non sapevo perché. Non rinunciavo però a questo rapporto e la corteggiavo molto. Lei voleva baciarmi e me lo dimostrava continuamente. Io però mi arrabbiavo, perché capivo che mi avrebbe baciato solo per il bacio, non perché era innamorata. Io desideravo baciare una persona innamorata, non un corpo! Ed è stata questa mia arrabbiatura a portare questa ragazzina a iniziare a innamorarsi di me, perché mi ha sentito un uomo. Io andavo piano, ero prudente. E dopo un anno le ho finalmente dato un bacio: anche lei si era innamorata. Mi è sembrato di toccare il cielo con un dito! Eravamo finalmente, veramente, innamorati, cioè normali!”5 .

        La sua coerenza, lo portava a intervenire davanti ad ogni incompletezza, anche nella vita dei suoi amici che spesso gli chiedevano aiuto, “se non lo avessi fatto,” spiega “ avrei perso il mio carattere, sarei diventato una “polpetta”. Il continuo impegno, però, gli toglieva il tempo per se’ e lo stancava, non sapeva come andare avanti.

        In questa situazione, lesse i “Promessi Sposi”. Scoprì allora “un tipo di fede che entra nella vita”6 . Subito dopo lesse il Vangelo. In Gesù trovò un grande e vero amico, che, come lui, non si adattava alla famiglia, alla cultura del tempo, ai sacerdoti, ma era molto più grande di lui. “Capivo” scrive “che il Vangelo corrispondeva alla mia natura.”7

 

  

 

  • Il sacerdozio

        Negli anni della sua giovinezza, questa esperienza, si rafforzava sempre più. Trovava sempre più sé, Dio, vere relazioni con le ragazze e con gli amici. Fu così che arrivò a sentire di vivere la pienezza dell’amore nel sacerdozio. Scelse di entrare nella Congregazione degli Oblati di Maria Vergine, che ha come Carisma di promuovere la Salute, la Spiritualità, la capacità di sane relazioni e di vera Missione e di combattere gli errori correnti con i mezzi ed i modi più attuali del proprio tempo.  Dalla sua entrata in seminario, però, continuò a sperimentare gli stessi contrasti del passato: “Fuoco dello sviluppo di vita da un lato e mortificazione dello stesso per via di una cultura e di una fede legalista, schematica, falsa.”8 . Saranno proprio i contrasti a dargli la base per lo sviluppo della sua proposta culturale: “Mi rendo conto adesso” afferma “che questi contrasti sono sempre stati una grazia di Dio. … Proprio su questi contrasti, sofferti sulla tua persona, senza adattarti, devi saper cogliere i messaggi di vita e di sviluppo di vita.”9