Documenti del fondatore : Buona Pasqua di vera resurrezione a tutti voi ed alle vostre famiglie
Friday, 25 March 2016 12:00

 

Buona Pasqua di vera resurrezione a tutti voi ed alle vostre famiglie!

 

Carissimi amici, in questo tempo di Pasqua è per me una grande gioia poter comunicare con tutti voi. Vi ringrazio dal profondo del cuore per quello che siete e per quello che fate e prego per voi e per le vostre famiglie affinché possiate vivere tutta la libertà, tutta la dignità, tutta la pace e tutta l’indipendenza che meritate.

Siete dei grandi testimoni di vita e amore perché con la vostra anima vi siete collegati all’anima di un bambino e della sua famiglia attraverso l’adozione a distanza che state sperimentando in una delle missioni di Mondo Solidale ed insieme a questa lettera trovate anche la lettera e la foto del bambino che con amore sostenete.

Voi siete la parte più bella del nostro paese e proprio perché ho grande stima di voi, vorrei che sempre di più ci diamo una mano non solo per salvare i bambini nei paesi del Sud del Mondo ma soprattutto per far fronte insieme al grande male che attanaglia il nostro paese e che provoca tanta sofferenza, divisione, depressione, morte.

Nella mia grande esperienza, incontrando persone e persone per oltre 50 anni e per otto ore al giorno, ho visto che in ogni persona c’è la meraviglia del Sigillo di Dio. Ogni persona è creata per Essere viva, vera, nella libertà, nella gioia, nella pace. Nello stesso tempo ho visto che sempre, iniziando dall’infanzia, si incontra il contrario rispetto alla propria dignità e che per questo tutti siamo profondamente feriti nella fede, nel carattere, nella sessualità, nei nervi, nel corpo e nella mente. Ho colto che queste sofferenze non sono frutto di una colpa cosciente, ma sono il prodotto di secoli di cultura di morte che si trasmettono nelle generazioni e cadono addosso ad ogni bambino e ad ogni persona. Tutti questi inganni sono inconsci e non vedendoli e non risolvendoli si registrano sulle nostre cellule e senza volerlo li ripetiamo e continuiamo così a vivere una cultura lontana da noi stessi, lontana da Dio e lontana da sane relazioni con i fratelli vicini e lontani. Non ci meritiamo tanto male ed in tutta la mia esperienza ho sempre collegato la scienza alla fede e la fede alla vita per trovare una soluzione completa e valida per ogni persona, in ogni luogo e per ogni tempo.

Questa proposta è racchiusa nei miei 10 libri e nei miei documenti, tradotti in 35 lingue, che v’invito a leggere per cogliere meglio la missione che portiamo avanti in Italia e nel Mondo ma che soprattutto aiuta a coglie maggiormente noi stessi e le persone intorno a noi.

Grazie alla cultura di vita e missione fondamento di Italia Solidale – Mondo Solidale, già moltissime persone sono uscite dagli inganni personali, relazionali e culturali, ritrovando la propria identità, la propria spiritualità per poter ben amare e ben lavorare fino ad essere sussistenti e solidali.

Con questa base si sono formati i 110 volontari laici di “Italia Solidale”, che oggi seguono ciascuno 600 famiglie in Italia e 600 famiglie nelle missioni del Sud del mondo. Tutta questa esperienza è oggi una realtà planetaria e siamo presenti con 125 missioni in Africa, India, Sud America ed in tutte le regioni di Italia. 

Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Wednesday, 23 March 2016 08:56
"Il Figlio dell'uomo se ne va, come sta scritto di lui; ma guai a quell'uomodal quale il Figlio dell'uomo viene tradito!"
(Mt 26,14-25)
Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi: 
"Siate personali, pieni di fiori, per aiutare quelli che sono nella morte"
  





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(23/03
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Friday, 18 March 2016 10:35
"Cercavano di catturarlo,ma egli sfuggì dalle loro mani"
(Gv 10,31-42)
Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi: 
  





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(18/03
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 56 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Wednesday, 16 March 2016 09:37
"Se il Figlio vi farà liberi,sarete liberi davvero"
(Gv 8,31-42)
Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi: 
  





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(16/03
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 56 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Dal sito Ioacquaesapone : Bravissimi e buonissimi...
Wednesday, 16 March 2016 09:12

Bravissimi e buonissimi...

La falsa fede, il materialismo, ma pure il cosiddetto ‘andare d’accordo’ soffocano la persona 

Una ragazza che veniva a fare i colloqui con me mi diceva che sentiva come un muro dentro di sé.
Era separata da sé, dalla vita, da Dio, però non lo sapeva. Era stata immersa in un'esperienza di falsità familiare. Questa falsità è comunissima e vergognosa, nessuno la vede, nessuno la affronta. La sua era una famiglia occidentale perfetta. I nonni erano “bravissimi e buonissimi”. Da parte di madre erano tutti poveri contadini che hanno abbassato la testa nei feudi del Lazio. E quando uno abbassa la testa ed è dipendente pensate cosa fa su se stesso, sul carattere, sull’anima, sulla mente e sul corpo! Non siamo per abbassare la testa, non siamo per ridurci. Siamo per avere anche un lavoro creativo e di servizio. Invece, da parte di padre, erano piccoli proprietari di terra, molto capaci e stimati, che invece tendevano a comandare sugli altri. Il trisnonno paterno costringeva i figli a dire il rosario, poi li frustava se si addormentavano.
Che confusione culturale! Sicuramente anche i preti del tempo dicevano che era un grande uomo, ma lui era sui soldi e imponeva la religione. Pensate perchè, poi, si rigetta la religione! Cristo non fa compromessi, non è dipendente. Cristo non si impone, non è sui soldi.
E, invece, c’era questa falsità profonda dovunque e comunque in tutti. E questo ci è arrivato addosso fino ai giorni nostri.
Erano tutte famiglie “normalissime”, quindi anche apprezzate, però - mi raccontava questa giovane - nessuno aveva la sua identità̀. Mettevano al primo posto il benessere materiale, per la secolare mancanza di rispetto e di amore a causa di una cultura piena d’inganni. Invece, nelle nostre missioni, vediamo proprio la ricchezza dei poveri, che mettono al primo posto il benessere dello spirito. E questi sono ricchi! Che belle persone! Altra cosa che mettevano al primo posto quegli avi era che si doveva andare d’accordo: questo è il massimo del disaccordo, perché ti fa fuori come carattere. Rinunci a te, alla tua identità di maschio e di femmina. Copri tutto, soffochi tutto.
Quando tu hai una falsità esistenziale con i tuoi genitori, nell’ambiente, con i preti e i padroni, non puoi avere uno sviluppo sessuale e quindi vengono fuori tutte le falsità̀.
E non soltanto vengono fuori tutte queste sessualità̀ disordinate, ma vengono fuori tutti i tradimenti e le malattie e il colmo è che, poi, tutti vanno al funerale! E nessuno sa perché è morto. Questo succede ancora oggi. È tempo di uscire da questi inganni!

dal sito ioacquaesapone

Padre Angelo Benolli (Fondatore e Presidente di Italia Solidale – Mondo Solidale)

Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Tuesday, 15 March 2016 10:07
"Avrete innalzato il Figlio dell'uomo, allora conoscerete che Io Sono"
(Gv 8,21-30)
Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi: 
  





Ascolta la sua spiegazione del vangelo di oggi
(15/03
/2016 - Durata c.a 30 min - Peso ca 30Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 56 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Testimonianze dei volontari del Sud del Mondo : 57°di sacerdozio di P. Angelo Benolli
Tuesday, 15 March 2016 09:27

57° anniversario di sacerdozio di Padre Angelo Benolli

Carissimo Padre ANGELO Benolli, tutti i bambini ed i genitori delle missioni del Rwanda,

Mutete Solidale e Kavumu Solidale, vi augurano buon anniversario Sacerdotale!

Molto caro Padre, il vostro 57 anniversario sacerdotale non è un semplice conteggio di un anno dopo un altro ma piuttosto una celebrazione di grazia che Dio ci ha offerto per salvare l'umanità attraverso la vostra Nuova Cultura di Italia Solidale. Solamente, vedendo i risultati positivi che noi beneficiamo attraverso tutto questo, ci auguriamo che questa cultura si spanda ovunque nel Sud del mondo e soprattutto nei paesi occidentali che vivono nel capitalismo materialista e nella tecnologia, che non rispettano la dignità della persona. Che Dio benedica Padre Angelo Benolli.

Le famiglie tutte di Mutete e Kavumu Solidale - Mondo Solidale