Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Wednesday, 24 February 2016 09:55
"Lo condanneranno a morte"
(Mt 20,17-28)

Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi: 
 
 




Ascolta la sua spiegazione del Vangelo di oggi:
(24/02
/2016 - Durata c.a 10 min - Peso ca 20Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 56 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Generale : Lettera di Silvia Neposteri a Padre Angelo Benolli
Wednesday, 24 February 2016 08:41

 

Questo significa la missione per me, vivere in Dio e per Dio ogni secondo.

Voglio imparare ad amare gli uomini come faceva Gesù"

(Lettera di Silvia Neposteri a Padre Angelo Benolli)

 

 

Ciao Padre Angelo!

Che bellezza, sono proprio felice di scriverti!

È sempre una magnifica opportunità di espressione e ringrazio tanto Dio e te, che siete tanto importanti nel mio cammino che ha portato la mia vita a essere quello che è ora.

Da quando ho iniziato a dire veramente Sì con la S maiuscola alla vita, non posso più tornare indietro. Ma come si fa ad adattarsi e a non voler stare ogni momento nella grazia della vita che abbiamo dentro di noi, una volta che l’hai scoperta nella sua pienezza? Non si può, punto. E che grazia!

Il mio forte, chiaro, gigante, gioiosissimo Sì non è una risposta a una proposta di lavoro, ma molto di più. È un Sì a Dio, alla vita, a me stessa, al rispetto, all'amore, alla comunione, alla condivisione, alla relazione, alla missione. Anzi. Più che rispondere Sì a una proposta, mi sento più che sto rispondendo Grazie a una mano tesa.

A casa tutti mi fanno domande sceme tipo “Cosa vai a fare a Roma?” “Ma sei impazzita?” “Quanto prendi?” “Anche Paolo è impazzito?” Sono veramente dei pensieri di razionalità, il loro spirito sofferente non coglie la mia decisione.

Le lacrime della Madonna scorrono più che mai vive e fresche, la compassione per chi muore ogni giorno nel diavolo è viva perché la sofferenza e la violenza sono vere. Ma la forza di Dio è più grande e direi che sul diavolo non ci spendo una parola di più, perché come esce, si fa fuori da solo e ha preso talmente troppo della mia vita che tiè, non voglio regalargli nemmeno un pensiero in più, perché voglio stare solo con Dio! Allora i miei Grazie. Perché non è mica uno solo.

Sento una forte gioia per la mia vita. È una gioia unica, irripetibile, che ogni secondo vive e rinasce e fiorisce e splende e scalda. Il suo solo desiderio è di stare nell’amore e se stai con Dio questo amore lo senti proprio ogni secondo. Allora mi viene da sorridere. E questo sorriso esprime non solo la gioia, ma anche la gratitudine, perché la vita è meravigliosa e il nostro Padre così buono e rispettoso ce l’ha regalata così perfetta e semplice, pura, profumata, piena, come una bella pesca matura che profuma fresca di pesca, morbida e succosa.

Ringrazio infinitamente il nostro Papà per questa meraviglia, questo dono gratuito che è proprio dentro ognuno di noi, e non c’è ringraziamento più grande che farlo nell’espressione di tutte le potenzialità che lui ha messo con tanta cura e amore anche in me.

Più di tutto lo ringrazio per avermi dato il grande dono della disponibilità. La grandezza di questo dono è tutta di Dio. Quando ero piccola credevo di essere speciale, ma non capivo e pensavo che forse più che speciale ero un po’ pazza o comunque strana. Finché c’era l’Io reale davanti, l’unico che potevo conoscere, perché nessuno mi aveva mai né parlato né tantomeno fatto vivere a pieno il mio Io potenziale, tutto era ridotto. Ma Dio mi ha regalato la forza e la grazia di esprimermi in lui e di lasciare che lui si esprimesse attraverso me, di staccarmi da me stessa e dagli uomini per un attimo e di avere per la prima volta nella mia vita, Fede. Allora tutto è cambiato! Ecco cos’era quella vita, quella forza, quell’amore, quella comunione che avevo sempre sentito dentro! Evviva!! Che meraviglia la vita!! 

Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Tuesday, 23 February 2016 11:10
"Dicono e non fanno"
(Mt 23,1-12)

Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen oggi: 
 
 




Ascolta la sua spiegazione del Vangelo di oggi:
(23/02
/2016 - Durata c.a 10 min - Peso ca 20Mb)

Vai all'archivio -  Vangelo del giorno (link esterno)

 
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 56 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Dal sito Ioacquaesapone : Meno male che i bimbi non si integrano!
Monday, 15 February 2016 10:51

Meno male che i bimbi non si integrano!

I figli sentono ogni male e ci richiamano a ritrovare noi stessi e convertirci davvero.

Altrimenti, che relazione si può avere con loro?

Ad un giovane che aveva molti condizionamenti inconsci e che per risolverli faceva dei colloqui personali con me, è venuto un cancro allo stomaco. Con questa cultura che io cerco di esprimere attraverso l'opera di Italia Solidale e col sostegno che ha trovato e, con il suo impegno, è guarito. Poi, trovando se stesso e trovando Dio, ha trovato anche una bella ragazza e si è sposato. Ha trovato anche un ottimo lavoro. Allora mi ha detto che finalmente stava bene ed interrompeva gli incontri con me. Io sono un professionista e sono molto contento quando la gente sta bene. Ma nel suo caso non era vero che stava bene: era guarito, ma non convertito e gliel’ho detto. 

Nonostante fosse guarito e stesse bene, non era ancora libero né con se stesso, né con gli altri. Aveva tante belle qualità, ma andava sui soldi, su se stesso e sugli attaccamenti. Ha avuto anche un figlio, che è figlio di Dio. Il figlio, come ogni bambino, percependo queste immaturità del padre, non lo voleva, nonostante che il padre facesse di tutto per lui. Il figlio cercava lo zio, il fratello della madre, e percepiva che col padre non poteva avere relazione. È un fatto inconscio. Quando il figlio aveva tre anni questo giovane papà è ritornato da me e mi ha detto che era guarito, ma come gli avevo detto, non era convertito e la prova ce l’ha avuta attraverso il figlio. Perché il figlio non voleva un padre così. Io gli ho detto che il figlio è un “maschione”. Meno male che non si è integrato, ossia adattato, perché la maggior parte dei figli si integra con i genitori. Allora quest'uomo ha fatto tutto un lavoro per trovare se stesso, trovare il suo carattere e Dio, che è l’unico amore per trovare la pienezza della sessualità nell'amore. Ha dovuto lavorare assai e, alla fine, il figlio era tutto contento del padre. Nessuno, se non ha la pienezza del carattere e del sesso, può avere relazioni giuste. Per fortuna ci sono i bambini che sono creati sani, maschi e femmine, che avvertono sempre il male e quando non si adattano ci richiamano a ritrovarci e convertirci pienamente.

  Padre Angelo Benolli (Fondatore e Presidente di Italia Solidale – Mondo Solidale)

dal sito ioacquaesapone

Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Friday, 12 February 2016 08:28
"Quando lo sposo sarà loro tolto, allora digiuneranno
(Mt 9,14-15)


Così Padre Angelo Benolli oggi!
 

Ascolta la sua spiegazione del Vangelo di oggi:
(12/02/2016 - Durata c.a 10 min - Peso ca 20Mb)

Vai all'archivio - Vangelo del giorno (link esterno)

  
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 56 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Commento alla Parola del Giorno : Letture della settimana
Thursday, 11 February 2016 09:18
"Chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà
(Lc 9,22-25)


Così Padre Angelo Benolli oggi!
 

Ascolta la sua spiegazione del Vangelo di oggi:
(11/02/2016 - Durata c.a 10 min - Peso ca 20Mb)

Vai all'archivio - Vangelo del giorno (link esterno)

  
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 56 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".