Generale : Meeting Africa Solidale
jeudi 11 mai 2017 13:12
MEETING
 
AFRICA SOLIDALE
 
ITALIA SOLIDALE - MONDO SOLIDALE
 
 
 
 
 
 
9 - 14 maggio
 
 KAMPALA - UGANDA

 

Diretta streaming : Meeting SudAmerica Solidale 2017
dimanche 23 avril 2017 06:54
MEETING
 
SUDAMERICA SOLIDALE
 
ITALIA SOLIDALE - MONDO SOLIDALE
 
Messa conclusiva
 

Rozo – Cali - Colombia

30 Aprile - 5 Maggio 2017

 

 Segui il meeting in Italiano 

Scarica il programma del meeting

 Seguir la reunión en Español   

Descargar el programa de la reunion 

 Siga a reunião em Português 

Baixar o programa da reunião

 Follow the meeting in English 

Download the meeting program

 

 

 

 

 

  

Generale : GIARDINI D’AMORE
jeudi 20 avril 2017 07:53

GIARDINI D’AMORE

Partiamo dal salvare un bimbo nel Sud del mondo, per arrivare a far fiorire la Vita anche qui tra noi

1) È la carità che salva dalla morte un bambino, l’inizio della nostra salvezza.

2) Oggi per ritrovare se stessi e sane relazioni come tutti necessitano, c’è necessità di incontrarsi salvando insieme dalla morte i bambini.

3) Troppe parole sentiamo, troppe aspettative e richiami ridotti ci vengono proposti, ma la nostra vita ha bisogno di contenuti ed esperienze forti e libere di qualità.

4) Trovando persone degne e di qualità che facciano un’adozione al mese è la base per soddisfare la nostra dignità ed iniziare a permanere ed avere scambi di qualità, di vita, che superino il mangiare, il vestire, gli incontri fasulli o le gite superficiali.

5) Di questa dignità e questi scambi di dignità, tutti ne abbiamo immensamente bisogno.

6) Purtroppo la vita personale, lavorativa e relazionale di oggi mai soddisfa in pieno i nostri bisogni.

7) Noi vogliamo aiutare persone e famiglie a scoprire e testimoniare la propria dignità attraverso la carità, l’amore e la libertà.

8) Basta essere dipendenti e schiavi di qualsiasi riduzione di vita, di falsità, isolamento e malattia.

9) Noi abbiamo l’esperienza di comunicare in spirito e verità con oltre due milioni di persone che sono libere e sanno amare. Tutte hanno incominciato a vivere facendo un’adozione.

10) Poi tra di loro hanno formato comunità che si basano sui dieci libri che io ho scritto ed oggi ormai vivono solo dell’esperienza di complete relazioni a livello personale, familiare, comunitario, nazionale e mondiale.

11) Anche in Italia abbiamo già molte persone, famiglie degne e libere e con esse in tutti i territori regionali, facciamo già qui l’esperienza di costituire veri e nuovi giardini di vita personali, familiari, che via via sempre più vivificano e risolvono ogni riduzione e falsità di vita esistenziale, culturale, scientifica, religiosa, politica e sociale senza sostituirsi a nessuno. Tutti aiutiamo ad essere quello che sono per incontrare pienamente se stessi, la famiglia e la realtà.

Padre Angelo Benolli (Fondatore e Presidente di Italia Solidale – Mondo Solidale)

dal sito ioacquaesapone

Dal sito Ioacquaesapone : Letture della settimana
jeudi 20 avril 2017 07:35
"Riconobbero Gesù nello spezzare il pane"
(Lc 24,13-35)

Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen Ndegwa oggi!
  

 

 

19/04/2017 

Ascolta la spiegazione del Vangelo di oggi  

Vangelo del giorno (link esterno)

Vai all'archivio dei giorni precedenti

 

  
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Dal sito Ioacquaesapone : Letture della settimana
mardi 18 avril 2017 08:16
"Ho visto il Signore e mi ha detto queste cose."
(Gv 20,11-18)

Così Padre Angelo Benolli e Padre Stephen Ndegwa oggi!
  

 

 

18/04/2017 

Ascolta la spiegazione del Vangelo di oggi  

Vangelo del giorno (link esterno)

Vai all'archivio dei giorni precedenti

 

  
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Generale : Approfondimento di Padre Angelo Benolli sull'Eucaristia
jeudi 13 avril 2017 07:13
Approfondimento di Padre Angelo Benolli sull'Eucaristia
 
Così Padre Angelo Benolli oggi!  

 

 

 

 

 

 

 

13/04/2017 

Ascolta l'approfondimento di oggi 

 

 

  
"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 57 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".

 

Generale : Cinque per mille 2017
vendredi 7 avril 2017 08:24

Promuovi una cultura di vita con la tua firma

Anche quest'anno nella dichiarazione dei redditi é possibile destinare il 5x1000 a Italia Solidale

Parteciperai con noi ad un grande movimento di sviluppo di vita e missione per soddisfare la fame dello spirito e del corpo in Italia e nel Mondo

Già 2.000.000 di persone in Africa, in Asia, in Sud America ed anche in Italia stanno ritrovando la pienezza della propria vita, la gioia di sane relazioni di coppia e di famiglia e l'espressione di un lavoro creativo e di servizio fino alla solidarietà con i vicini e lontani. Tutto questo grazie ad una sperimentata cultura di vita che parte dall'inconscio di ogni persona cominciando dal bambino fino alla missione nel mondo.

Rimaniamo uniti in questa autentica cultura di vita. C'è necessità dell'amore per vivere e far vivere.

Basta mettere la tua firma nell'apposito riquadro della dichiarazione dei redditi insieme al codice fiscale di Italia Solidale (97114600584). Non c'e' nessun costo aggiuntivo, lo stato infatti non toglie nulla in più al contribuente, ma destina questa quota dell'irpef alle onlus rinunciando ad incamerare questa piccola parte dell'imposta.

Generale : Aiuti veri, altro che business
mardi 28 mars 2017 12:45

Aiuti veri, altro che business

Non mancano né soldi né tecnologia: mancano cultura e giusto spirito

 

 

 
Una società che volta le spalle alle creature più fragili è una società profondamente disturbata a livello sessuale. Va detto meglio: è una società... senza palle! I bambini che soffrono fino a morire a migliaia ogni giorno ne sono la prova schiacciante. Colpa del sistema, delle lobby, delle banche, del business degli aiuti. Sì è tutto vero. Ma anche nostra personalmente se ce ne laviamo le mani. Invece il problema della fame nel mondo lo dobbiamo combattere personalmente per non perdere la nostra dignità di essere umani. Ognuno di noi contribuendo con un po' di impegno. Ma subito e soprattutto nel modo giusto che indicheremo nelle prossime pagine. Per non essere complici, seppur indiretti, di questa strage degli innocenti. Conseguenza della perdita del nostro innato spirito di solidarietà. E della perdita della nostra sessualità nell’amore. La povertà materiale del Sud del Mondo infatti è strettamente connessa alla povertà spirituale del mondo più ricco. La fame del corpo là è anche lo specchio della fame di amore che abbiamo qua.
 
CATASTROFICO FALLIMENTO
Duole il cuore dirlo, ma lo dimostrano i fatti e i dati sugli aiuti umanitari negli ultimi 30 anni, tutta la cooperazione internazionale, gli aiuti umanitari delle Ong, sono stati un sostanziale catastrofico fallimento! Basta con queste pubblicità che sfruttano i bambini denutriti, promettendo di dargli un futuro. Purtroppo si tratta il più delle volte di pubblicità ingannevole. Salvo eccezioni, che comunque esistono e che vi segnaliamo nelle pagine successive, perché proprio lì, probabilmente sono in coltura gli anticorpi che potranno essere efficaci contro il virus che ha ridotto la solidarietà ad un vero e proprio business. Un business gestito da multinazionali che si contendono dirigenti strapagati, in concorrenza fra loro a colpi di costosissime campagne pubblicitarie sempre più aggressive. Campagne pagate con i soldi dei donatori che, solo in piccole percentuali, raggiungono i bisognosi e anche nel modo sbagliato, perché generano miseria e assistenzialismo, anziché sviluppo e indipendenza.