Approfondimenti : Sara accompagnata da Elisabetta hanno vinto la 4ª edizione del Good News Festival 2012, rassegna nazionale di musica cristiana.
dimanche 10 juin 2012 00:00

Sara accompagnata da Elisabetta hanno vinto la 4ª edizione del Good News Festival 2012,

rassegna nazionale di musica cristiana.

 

La finale si è tenuta a Roma, nell'Auditorium Antonianum a San Giovanni; gli 11 finalisti selezionati hanno presentato le loro canzoni alla giuria, composta da personaggi di spicco del mondo della musica e dello spettacolo. Sara, accompagnata da Elisabetta e da musicisti professionisti, ha eseguito la sua canzone "Freddo e sole", il cui arrangiamento è stato curato dal M. Danilo Valeau, direttore del coro "Soul Singers".

Al termine della serata, i due presentatori hanno annunciato i vincitori, partendo dal terzo classificato: non potete immaginare la gioia quando il nome di Sara Pietropaoli è stato pronunciato quale vincitore della manifestazione! La motivazione data dalla giuria per l'assegnazione della vittoria è stata: "Grande interpretazione, convincente da tutti i punti di vista".

Come premio al vincitore verrà offerta la produzione del brano presso uno studio d'incisione professionale, che poi verrà inserito gratuitamente su iTunes, sito leader per l'acquisto on line di musica digitale. Inoltre lunedì 11/6 Sara ed Elisabetta parteciperanno nuovamente alla trasmissione su TV2000 "Nel cuore dei giorni", stavolta da vincitori!

Approfondimenti : "Intervento in Raitre: Buongiorno Regione"
vendredi 8 juin 2012 00:00
"Intervento in Raitre: Buongiorno Regione"

 
 
Cari Donatori, nella mattina di Lunedì dalle 07:30 allo 08:00 del 11/06/2012, saremo presenti nella trasmissione Buongiorno Regione (Raitre) con la volontaria donatrice Antonella Casini insieme ad una comunità di donatori di Roma in collegamento con una comunità della Tanzania.
 
 
 
 
Approfondimenti : Sara ed Elisabetta ospiti a TV2000 cantano: FREDDO E SOLE
mercredi 6 juin 2012 00:00

Sara ed Elisabetta ospiti a TV2000 cantano:
FREDDO E SOLE

Link al video

Questa canzone nasce dalla testimonianza di Antonella, volontaria testimone di un profondo cammino in “Italia Solidale” grazie ad una nuova cultura che nasce dall’esperienza del fondatore P. Angelo Benolli OMV. Questa testimonianza ha suscitato in me la necessità di esprimere in musica e parole la realtà della vita, della sua meravigliosa potenzialità e dei suoi contrasti. "Faccio nuove tutte le cose (Ap 21,5). Dalla crisi alla rinascita". La prima cosa nuova che Dio fa è il bambino, creato a Sua immagine e somiglianza, indipendente dagli uomini con le sue forze nell’Amore. Poi, già nella pancia della mamma, esso viene disturbato da tutto il male ed i condizionamenti che provengono dalle relazioni umane che non riescono e non possono amarlo come Dio lo ha amato fin dal suo concepimento. Tutto questo si registra nel bambino, che cresce nel contrasto tra la prima esperienza d’amore (Dio) e quella che poi vive con gli uomini disturbati…ma ognuno di noi sempre ricercherà questa Vita persa, e la potrà ritrovare solo attraverso un cammino personale che vede i mali nascosti e li risolve nell’Amore vero, che fa nuove tutte le cose e ci riporta alla santa creazione che è già dentro di noi! Questa è Freddo e Sole.

 

Freddo e Sole

Ecco, vedo
ora, sento
vivo, vivo
senza tempo

Mi risveglio
sono dentro
fuori è fermo
senza movimento

Vita torna qui
io ti aspetto si
sei l’Amore
sei la Gioia
Vita torna qui
io ti aspetto si
maledetto questo freddo…

È un veleno
non mi sento
ora grido
ma mi pento
Sono sola
ma voglio amore
come Lui vuole
ma è un altro colore
un altro sapore

Vita torna qui
io ti aspetto si
sei l’Amore
sei la Gioia
Vita torna qui
io ti aspetto si
maledetto questo freddo…

Via, via
questo orrore non son io
Voglio amare
e sentire solo il Sole
ritrovare e rivivere

Vita torna qui
io ti aspetto si
Dio Amore
Dio Gioia
Vita torna qui
io ti aspetto si
benedetto questo Amore
benedetto questo Amore!

15/11/2010
Sara Pietropaoli (testimonianza di Antonella)
Approfondimenti : Matrimeeting a Nago Torbole
vendredi 1 juin 2012 00:00

Matrimeeting a Nago Torbole

Daniela e Corrado, due grandi volontari di Italia Solidale, hanno scelto di consacrare davanti a Dio la loro profonda amicizia e intesa missionaria nel Sacramento del Matrimonio

Padre Angelo Benolli, I volontari di Italia Solidale - Mondo Solidale, le famiglie e i bambini adottati a distanza di Africa, India e Sudamerica e i donatori di tutte le regioni d’Italia, si uniscono con preghiere canti e balli per festeggiare questo bellissimo evento. Per festeggiare un impegno missionario, antropologico, scientifico e sacerdotale, che viene da 53 anni di amore per i sofferenti di P. Angelo Benolli; per festeggiare lo Sviluppo di Vita e Missione che sostiene 2 milioni di persone a ritrovare se stessi, Dio e gli altri in tutto il Mondo; per festeggiare la carità che risolve la moltitudine dei mali; per festeggiare un impegno che anche qui in Italia vuole contrastare le sofferenze dello spirito; per festeggiare la vita della vita e testimoniare che grazie alla Nuova Cultura è finalmente possibile uscire fuori da tutti gli inganni di oggi; per festeggiare la rinascita delle forze personali in Dio, l’incontro con l’Innamorato, e così, innamorati, arrivare all’amore.

Vi invitiamo a partecipare con la preghiera e con la testimonianza di vita,
salvando un bambino e dando valore alla vostra vita,
attivando con noi un’adozione a distanza.


Per approfondire ascoltate le lezioni sull’innamoramento e sull’amore

 

Approfondimenti : Solidarietà e preghiere da tutto il mondo per il terremoto in Emilia Romagna
mardi 29 mai 2012 00:00

Solidarietà e preghiere da tutto il mondo 

per il terremoto in Emilia Romagna

Cari amici volontari donatori colpiti dalle continue scosse di terremoto, noi tutti volontari di Italia Solidale - Mondo Solidale insieme a P. Angelo Benolli e a tutti i vostri bambini con le loro famiglie nel sud del mondo, vi esprimiamo la nostra profonda partecipazione di anima, spirito e preghiere a quello che state vivendo.

Vogliamo stare vicini a voi, così come a tutti gli italiani, venendo personalmente da voi e mettendo le basi per un’esperienza di piccole comunità di persone e famiglie che si aiutano veramente a vedere e risolvere i loro problemi. Possiamo fare questo qui in Italia, come già facciamo con 2 milioni di persone nel sud del mondo, grazie ad un’autentica cultura di vita che porta ad un’autentica solidarietà, nata dall’esperienza di sacerdozio di P.Angelo Benolli e racchiusa nei suoi libri.

Non sentitevi soli, avete molti amici in tutto il mondo che pregano per voi.

Approfondimenti : I GIOVANI INCONTRANO I GIOVANI
jeudi 17 mai 2012 00:00

I GIOVANI INCONTRANO I GIOVANI

Nel titolo di questo evento non c'è uno scioglilingua o un gioco di parole, ma c'è una voglia irrefrenabile di portare un messaggio ai giovani, attraverso il quale porto un regalo di vita vera a quelli tra i miei amici che ritengo possano essere disposti a salvare la vita dei bambini e di conseguenza salvare anche la loro! Venendo a contatto con l'associazione "Italia Solidale", che si occupa soprattutto di adozioni a distanza, mi sono accorto inizialmente che i bambini nel sud del mondo muoiono ogni giorno di fame e subito dopo mi sono accorto di quanto anche noi "occidentali" soffriamo nello spirito e, di conseguenza, anche nel corpo. Ho avuto la fortuna immensa di conoscere questa realtà e non posso egoisticamente tenerla per me.
Ho pensato, quindi, anche in seguito alla richiesta di alcuni amici, di organizzare un incontro tra giovani in cui si parlerà di VITA.

Vi invito dal profondo del cuore a venire mercoledì 23 Maggio alle ore 18:00 a Via S. Maria de Calderari, 29, nella sede di Italia Solidale.

Grazie a tutti!

Fabrizio Colica

Approfondimenti : Marcyo, volontario di Amazzonia Solidale – Italia Solidale, ritorna in Brasile dopo due mesi di missione in Italia
vendredi 4 mai 2012 00:00
Marcyo, volontario di Amazzonia Solidale – Italia Solidale,
ritorna in Brasile dopo due mesi di missione in Italia

Un piccolo ringraziamento, perché oggi è l’ultimo giorno di messa con voi. Ringrazio Dio per questa opportunità che mi ha dato e per la vocazione che ha messo in ognuno di voi volontari di Italia Solidale. Lo ringrazio per l’immensa potenzialità di forze di vita che abbiamo gratuitamente ricevuto per creazione e che siamo chiamati a restituire gratuitamente per fare la vera carità. Restituire significa fare comunione, dare il nostro corpo e il nostro sangue a disposizione degli altri, come Cristo ha fatto. Ringrazio per i tanti volontari donatori che ho incontrato in tutte le regioni d’Italia e per tutto quello che ho ricevuto da loro. Ho visto come con l’adozione a distanza vogliono amare i bambini, ma ancor di più vogliono amare la propria vita; questo ha alimentato il mio spirito. Ma durante questa missione, ci sono stati anche giorni in cui ho avute molte difficoltà, proprio per tutte le sofferenze che incontravo negli altri, ma lo spirito mi chiamava a risolvere rapidamente i contrasti che vivevo, grazie anche alla testimonianza che davo. Ora mi sento ancor più chiamato ogni giorno ad esprimere le forze che ho dentro. Ringrazio P. Angelo Benolli che ci richiama continuamente a questo spirito.

La sua esperienza missionaria, antropologica, scientifica e sacerdotale, i suoi libri e tutto lo Sviluppo di Vita e Missione promosso da Italia Solidale, sono oggi una necessaria risposta alle sofferenze di tutto il mondo. Ora devo trasmettere tutto questo alle famiglie che incontrerò in Amazzonia, per restituire quanto ricevuto e per aiutarli a ritrovare la vita che hanno dentro; aiutarli ad eliminare tutto il vecchio che logora e che non consente alle energie personali di esprimersi nella loro pienezza; aiutarli a staccarsi dalla falsa spiritualità, dalla falsa sessualità e da tanti condizionamenti atavici, per essere veramente liberi, forti, avere una vita sana e sane relazioni. All’inizio non capivo molte cose, cioè capivo con la testa, ma adesso ho fatto una scelta di vita personale, che non dipende da Italia Solidale, da P. Angelo Benolli e neanche da Dio. Dipende da quanto io approfondisco questa realtà e la incarno nella mia vita e la offro come testimonianza per le altre persone. Questo impegno è molto faticoso e ogni giorno mi fa affrontare le mie negatività interne ed esterne e mi chiama a superarle. Ecco perché comincio a capire che nella vita abbiamo due possibilità: o tu pensi che stai bene e muori, o cominci a vedere le negatività, soffrire per uscirne e inizi a veramente vivere.
Generale : Letture della settimana
mardi 24 avril 2012 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno






Ascolta l'Audio: «Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà più fame e chi crede in me non avrà più sete».

(24/04/2012 - Durata ca 15 min - Peso ca 10Mb).

Vai all'archivio

 

 

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".