Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Giovedì, 05 Gennaio 2012 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno






Ascolta l'Audio

(03/01/2012 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

 

 

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Giovedì, 05 Gennaio 2012 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno






Ascolta l'Audio

(04/01/2012 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

 

 

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Giovedì, 29 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

OGNUNO RINASCE IN CRISTO PARTENDO DAL PROPRIO INCONSCIO



Le scritture di oggi ci dicono cose molto importanti. Giuseppe e Maria, nel presentare Gesù al Tempio, seguivano la legge. Ma la Vita non è nella legge, è nello Spirito. Molta gente è “fredda” nelle leggi. Loro non erano “freddi”, ma erano nello spirito che li portava ad offrire a Dio il primogenito. Simeone, che era completamente mosso dallo Spirito, si recò al tempio e lì profetizzò. La parola di Dio è dentro di noi, ed è lo Spirito. Lo Spirito da dentro muove e rinnova tutte le cose. Gesù è luce che illumina tutte le cose. Quando non vediamo tutta la realtà nostra, di Dio e del prossimo, siamo nelle tenebre, non nella luce. E la luce è la luce dell’inconscio, perché senza questa non si vedono le contraddizioni interiori e si rimane nelle tenebre, che è la morte della fede, dell’anima, del sesso, dei nervi, del corpo e della mente. Il Verbo si fa carne per portarci al Padre e uscire dalle tenebre. Questa cultura ci è stata data proprio per uscire dalle tenebre, ma è sull’inconscio. Se uno non ha fede, carattere, sesso, nervi, corpo e mente sana, non ha colpe, perché tutto è inconscio. Mettete in moto l’inconscio, abbiate luce e testimoniate le contraddizioni, in Cristo, nato, Crocifisso e Risorto, nella carità. Se si rimane nella luce, non vi è occasione di inciampo e si rimane in sé, in Dio e si possono amare i fratelli e portarli alla luce. Ma siccome una realtà così non c’è stata mai nei secoli, non è semplice, perché non basta avere buona volontà, bisogna entrare in questa nuova cultura. Ognuno di noi è chiamato alla rinascita in Cristo per il nuovo anno. Non è ideale, bisogna essere molto concreti, umili, presenti e fare molta unità tra di noi.


Ascolta l'Audio

(29/12/2011 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Mercoledì, 28 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

OGNI BAMBINO ERA PRESSO IL PADRE
PRIMA CHE IL MONDO FOSSE



La vita di Gesù è il Natale. Il bambino è come lo ha creato il Padre, è come Gesù, figlio del Padre, Bambino. Siccome non c’è l’amore e non si rimane bambini come la Madonna, si perde Gesù e non c’è più il Natale; non c’è più la gioia, l’amore, la luce. Mentre qui, nel Vangelo, Giovanni ha tutte queste qualità. Ogni bambino era presso il Padre prima che il mondo fosse, ecco perché dobbiamo essere bambini, cacciando tutto l’”Io reale”, tutto il falso, ed essere veri nell’amore è credere che nonostante tutte le negatività, in noi c’è il sigillo di Dio che è più forte di tutte le negatività e del non amore. Il Signore è presente per distruggere tutti i diavoli e per aiutare la gente di oggi. Ma bisogna testimoniare. Tutti siamo missionari. Guardate quanto il mondo d’oggi è lontano dall’amore e da Dio. Vedete come per fare Natale e per partecipare a Cristo, bisogna essere in relazione di rispetto. Giovanni è in profonda relazione con il Padre. Quello che ha visto, toccato con le sue mani, è la Vita che viene dal Padre. Preghiamo che anche noi abbiamo relazioni come Giovanni , più vicine all’Eucaristia. Noi con Dio, attraverso la natura nostra, come la Madonna, perché anche gli altri facciano natale, si sveglino e trovino se stessi, Dio e gli altri.


Ascolta l'Audio

(27/12/2011 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Martedì, 20 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

LA STERILITÀ VERA NON È QUELLA SESSUALE MA QUELLA DELLO SPIRITO



Il Vangelo parla di Zaccaria e Elisabetta che erano sterili. Tutti quelli che sono su se stessi o sugli uomini, sono sterili di fronte al Natale. La sterilità vera non è quella sessuale ma quella dello spirito Quelli che non fanno la pienezza del Natale sono sterili. Io dico che molti non possono far natale perché non hanno rispetto di se e quindi del Natale. L’Angelo parla a Zaccaria, ma lui non capisce. Anche oggi, il Signore manda gli angeli e ci parla, ma siccome siamo su di noi e non con Dio, non capiamo. L’amore di Dio è talmente grande che attraverso lo Spirito Santo da alla luce Cristo. Lo Spirito Santo non è una parola, è il mio stato nel Padre, Nella natura; è il mio stato nel Cristo Incarnato, Crocifisso e Risorto; è il mio stato di testimone. Ci vuole uno Spirito continuamente all’altezza dell’amore di Dio. Il Natale è l’espressione profonda di se, nella fede, come la Madonna che è piena di Grazia, come la Madonna che da alla luce Cristo. Il Natale è non far morire i bambini; è testimoniare questa carità e la necessità che ognuno trovi se stesso, qui tra noi, nelle nostre famiglie. Questo è natale.


Ascolta l'Audio: «La nascita di Giovanni Battista è annunciata dall'angelo».

("Gdc 13,2-7.24-25a", "Lc 1,5-25", 19/12/2011 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Venerdì, 16 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

La nascita del Bambino che salva i bambini



Le letture ci accompagnano verso il NATALE.
Il Natale è un evento storico ma continuo: è la nascita di Gesù per opera dello Spirito Santo da Maria e Giuseppe che erano convertiti.

Non possiamo fare Natale se non ritorniamo bambini, quindi se non ci convertiamo: “solo chi ritorna come bambino entrerà nel Regno dei cieli”.

Facciamo Natale solo se rispettiamo la nostra identità. Se con la Luce, Fede e
Carità facciamo fuori tutte le falsità personali e secolari per arrivare ad Amare nella
completezza come Maria che ha dato alla luce Cristo.



Ascolta l'Audio

(16/12/2011 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Giovedì, 15 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

Stendi i teli della tua dimora senza risparmio



E ancor prima sta scritto “ Allarga lo spazio della tua tenda”, ovvero vivi la Vita che Dio ti ha dato mettendoti al servizio della Vita!
Continua dicendo “allunga le cordicelle e rinforza i tuoi paletti perché ti allargherai a destra ed a sinistra”: sii vero uomo, impegnato ad esprimere le forze che ti appartengono per creazione, rispettandole, perché “Si è Si, No è No, il resto è del maligno”. E la creazione continuerà! “Anche se i monti si spostassero e i colli vacillassero, non si allontanerebbe da te il mio affetto”.
Ama te stesso e gli altri! E con la stessa forza aiuta i fratelli a fare altrettanto! Questo è far Natale!
La creazione è la Vita che c’è in ognuno di noi e solo rispettando in noi e negli altri le forze di Dio, dell’anima, del sesso, del corpo e dei nervi viviamo l’isola di eternità che c’è in noi e amiamo.
!


Ascolta l'Audio.

(15/12/2011 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Mercoledì, 14 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

I veri sordi sono quelli che non sentono la Vita



Oggi è la festa di San Giovanni della Croce, un grande Santo che ha messo al centro della sua vita la Croce di Cristo con la quale si fanno fuori tutte le debolezze e le mancanze di Amore che producono sordità, cecità e impossibilità di movimento.

Il vangelo ci richiama alla concretezza: la Vita c’è quando la persona è in Dio e Dio nella persona. Gesù non risponde alla domanda che gli viene rivolta ma fa fatti! I veri sordi, ciechi e zoppi sono quelli che non sentono, non vedono, non camminano nella Vita Vera.

La Vita è indipendenza! E’ Creazione! E’ immagine e somiglianza di Dio! E’ semplicità! E’ Verità! Nell’esperienza della Vita si trovano Giustizia e Potenza
!


Ascolta l'Audio: «Riferite a Giovanni ciò che avete visto e udito».

("Is 45,6-8.18.21-25", "Lc 7,19-23", 14/12/2011 - Durata ca 14 min - Peso ca 12Mb).

Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Martedì, 13 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

Natale è concretezza



Anche oggi riceviamo un richiamo molto forte a partecipare alla grandiosità della nostra creazione, risolvendo tutto il non-risolto in noi che ci porta a stare male e ad allontanarci dall’Amore.
Siamo assuefatti “alla pochezza di dei figli lontani dal Padre” che rifiutano o accolgono parzialmente Vita che il Padre gli offre. Non è una colpa cosciente ma frutto di condizionamenti secolari.
Guardiamoci dentro. “La Vita è comunione costante con Dio: la Vita è Sacramento”. Anche l’esempio di Santa Lucia ci dice: abbiamo luce, risolviamo, testimoniamo e amiamo!
Solo mantenendo questa esperienza nel profondo in noi stessi, ogni attimo vissuto, diventa un momento di infinità eternità.
.

13/12/2011

Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".
Audio della parola del giorno : Letture della settimana
Martedì, 06 Dicembre 2011 00:00
Commento di Padre Angelo Benolli alle Letture del giorno

La Vita è Poesia



“La Vita è poesia” . La Vita è racchiusa nelle energie personali che nascono dall’Amore, crescono nell’Amore, si esprimono nell’Amore. E permanendo nella creazione, l’esistenza umana si trasforma in un continuo canto di lode al Signore!

“Il Natale è vero!” Permanendo come Maria, staccati da tutto e da tutti, “facciamo Natale!” Perché “il Regno di Dio è dentro di noi” e solo recuperando le nostre energie nell’Amore, partecipiamo al Natale e facciamo fare il Natale agli altri.

“Ognuno di noi è un’isola di eternità” e spianando ogni mancanza di verità dentro noi stessi, ritroviamo la nostra persona, la relazione con Dio e arriviamo ad amare gli altri nella completezza che ci appartiene dall’eternità
.



Vai all'archivio

"Come fare a calare questi contenuti nella nostra esistenza? La nuova cultura di vita che viene fuori dai 52 anni di esperienza sacerdotale, scientifica, antropologica e missionaria, di Padre Angelo Benolli, ci offre gli strumenti per entrare nella nostra storia e fare questo cammino. Vi invitiamo a leggere i suoi libri o a contattarci".