Generale : Lettera di ringraziamento a Dio e a P. Angelo Benolli dal Karnataka - India
Martes, 09 Agosto 2022 10:46

Lettera di ringraziamento a Dio e a P. Angelo Benolli da Manjunatha e da Sudha, mamma di Rohit dalle missioni di Karnataka Solidale – Mondo Solidale

 

 

 “I dottori sono rimasti scioccati che mio figlio Rohit sia uscito dal coma. Uno di loro mi ha detto che è un miracolo…”

Innanzitutto vorrei ringraziare milioni di volte Dio e il tuo prezioso Carisma caro P. Angelo Benolli, per l’amore che riceviamo costantemente da te, dai tuoi quotidiani approfondimenti, per vedere e riparare i nostri inconsci condizionamenti di non amore che abbiamo ricevuto dalle generazioni passate. Ringrazio e ringraziamo per il documento che hai scritto al Mondo Solidale per la dignità e l’indipendenza dei poveri. Lo abbiamo ricevuto, lo abbiamo letto e tradotto nella lingua locale e abbiamo sostenuto le famiglie a leggerlo per cogliere il valore di ogni creatura e della comunione Eucaristica con il Mondo Solidale. Oggi le comunità basate sul Carisma sono una benedizione, perché rafforzano la relazione essenziale tra noi: è una benedizione incontrarsi regolarmente una volta a settimana, per leggere i libri e documenti che hai scritto attraverso i tuoi 92 anni di esperienze di vita e 62 di sacerdozio, incontrando persone e persone dalla mattina alla sera per 8 ore al giorno. Grazie di cuore per aver trovato un vero e autentico Carisma, perché ogni persona della comunità entra passo passo dentro le profonde sofferenze e violenze frutto dei non amori ricevuti, dove l’intelligenza del diavolo lavora già dopo i primi 30 giorni di vita. Oggi noi grazie al Carisma, stiamo raggiungendo l’esperienza del Padre, Figlio e Spirito Santo. Nello stesso tempo, il Carisma ci sta chiamando personalmente e comunitariamente ad una semplice missione: se riceviamo 1, restituiamo 1 e mezzo come tu hai fatto per il Mondo Solidale.

Generale : SINTESI GENERALE - di Davide De Maria
Miércoles, 03 Agosto 2022 16:57

SINTESI GENERALE

Dati al 29 luglio 2022

Scarica documento

Carissimo Padre Angelo,  

con il cuore pieno di gioia, ti scrivo il consueto resoconto settimanale con i dati relativi al movimento missionario sui territori italiani realizzato nel mese di luglio. Questa settimana ho la gioia di scriverti dal deserto Turkana. In questi giorni sto avendo la grazia, insieme a Silvia, di partecipare alla ricchezza dei poveri che, grazie al Carisma, stanno ritrovando la dignità, la libertà, l’indipendenza e la sussistenza in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo e nella carità. Dal deserto Turkana ho la gioia di comunicarti che tutti i frutti previsti nel mese di Luglio sono stati realizzati. Abbiamo raggiunto il 100% delle persone degne ed il 100% delle adozioni mensili. Inoltre ti comunico con profonda gratitudine in Dio che sono state inviate, eucaristicamente in tutti i continenti, tutte le lettere delle adozioni interfamiliari realizzate a livello mondiale. È una grazia immensa! Grazie Dio Padre! Grazie Gesù! Grazie Spirito Santo! Grazie Maria! Grazie Padre Angelo Profeta dell’oggi! Grazie a tutti i due milioni e mezzo di poveri. Ciò che stiamo vivendo è davvero qualcosa di spettacolare che è difficile da esprimere in poche righe. Personalmente lo sto toccando con mano nell’esperienza che sto facendo in questi giorni in Kenya ed in Turkana e sono certo che è comune con tutte le esperienze che i volontari interni sperimentano nelle decine di relazioni giornaliere che, dalla mattina alla notte, vivono con i degni dei territori italiani e con i degni delle missioni del Sud del Mondo.

Generale : La vita non si inganna - di Padre Angelo Benolli
Viernes, 29 Julio 2022 05:05

La vita non si inganna

 

Credo che non sia difficile aderire e sostenere il titolo di questo libro.

Credo anche che ogni persona sia continuamente impegnata per sperimentare al massimo tutte le energie della vita.

Osservando ogni bambino e, via via, ogni persona, fino al più anziano, sempre constatiamo come ogni persona ricerchi la pienezza della propria vita. Ma perché non ci si riesce? Perché molte persone, molte famiglie, molte società, molte culture non riescono a raggiungere la completezza della vita? A quante persone, famiglie, società mancano la completa forza, libertà, pace, gioia e amore per una pienezza della vita? Perché?

Quali sono le forze che tanto impediscono, ingannano, riducono le energie più belle della vita? Se poi pensiamo agli impegni personali, familiari, sociali, culturali che si investono per trovare una vita sana e felice, perché è sempre più difficile arrivare a permanere in questa completezza personale, relazionale e culturale?

Il mio libro “La vita non s’inganna”, da cui è tratto questo articolo, vuole aiutare a raggiungere tutte le vere ricchezze di vita. Vuole aiutarci a non rassegnarci a vagare più o meno costantemente nella nebbia. La soluzione per una vita piena è sempre alla nostra portata. È necessario trovare un giusto cammino personale, libero e fiducioso, che porti ogni forza della vita alla pienezza, fino ad arrivare all’amore.

Generale : LA CULTURA PER VIVERE LA CIVILTA’ DELL’AMORE - di Antonella Casini
Martes, 26 Julio 2022 06:51

LA CULTURA PER VIVERE LA CIVILTA’ DELL’AMORE

Tutta la creazione è solo amore e relazione. Questo fatto è oggi confermato anche dalla scienza. La fisica ci dice che ogni più piccola particella del creato è in relazione con tutte le altre. Così, il più piccolo cambiamento in un atomo si riflette sull’universo. Ogni persona ha sempre sentito in sé il bisogno di dare e ricevere amore ma, allo stesso tempo, anche una forte spinta contro l’amore. Non a caso S. Paolo scriveva “Faccio il male che non voglio e non faccio il bene che voglio… acconsento nel mio intimo alla legge di Dio, ma nelle mie membra vedo un'altra legge, che mi rende schiavo del peccato”. Nessuno ha mai visto ne risolto questo dramma che è inconscio e sfugge alla volontà della persona, anzi  ci si è adattati a convivere con esso. Per questo le persone non hanno mai avuto la salute dell’anima, del sesso, dei nervi, del corpo e della mente e sono sempre state in guerra. Per questo si è sviluppata una falsa scienza senza Dio e senz’anima ed una falsa fede di “ scribi e farisei” che si mettono al posto di Dio e della persona e che Gesù chiama: “ladri e briganti”.

Le contraddizioni inconsce non viste e non risolte sono cresciute sempre più ed oggi stiamo peggio dei nostri avi prima di Cristo. Gli uomini preistorici combattevano tra loro per il cibo o per soddisfare i loro bisogni primari. Oggi, per il profitto economico e il potere politico, si è distrutta la natura con l’inquinamento industriale, si è fatta scoppiare la III guerra mondiale che sta uccidendo migliaia di persone. In Italia si arriva addirittura la follia. In piena crisi mondiale, infatti, i nostri “politici”, per i loro meschini interessi di partito, non hanno esitato a far cadere il governo cacciando il competente Draghi, lasciando il paese allo sbando e aggravando enormemente la situazione dei cittadini già provati da 3 anni di pandemia e dalla guerra.

Per risolvere gli inganni che da sempre producono violenza c’è bisogno di una nuova cultura di vita che riparta da Dio e dalla Sua creazione in ogni persona che è posta fondamentalmente nell’inconscio. La realtà dell’inconscio è sempre stata ignorata ed è stata scoperta solo poco più di 100 anni fa da Freud, ma senza cogliere la connessione con Dio e con l’anima. Oggi si sa che il 90% delle nostre energie sono inconsce ed irrorano con il loro modo d’essere la mente cosciente che è solo il rimanente 10%, ma non si conosce molto di più. In questa grave ignoranza, l’inganno e la violenza crescono vertiginosamente.

Generale : La linea di spirito e pratica per uscire dalla guerra dentro e fuori - di Davide De Maria
Lunes, 18 Julio 2022 21:41

La linea di spirito e pratica per uscire dalla guerra dentro e fuori

Nel nostro tempo stiamo vivendo una grande e diabolica confusione. Nella storia recente non c’è mai stato un periodo così complesso e “indiavolato” come quello che stiamo vivendo in questi mesi.

Stamattina ho sfogliato uno dei principali quotidiani italiani. Più che un giornale era un elenco di eventi negativi e catastrofici: la crisi di governo in Italia e l’impazzimento dei partiti politici che evidenzia la crisi delle democrazie occidentali; la guerra che va avanti e continua a provocare sofferenza e morte specie tra i più deboli;

l’economia italiana e mondiale che collassa provocando gravi conseguenze nella vita quotidiana di miliardi di persone; la pandemia che riprende forza con le nuove varianti sempre più contagiose e forse anche più aggressive nonostante 3 o 4 dosi di vaccino; i cambiamenti climatici sempre più evidenti e che provocano disastri come la grave siccità che si sta sperimentando in Italia e nel mondo, il crollo dei ghiacciai come avvenuto sulla Marmolada o con i sempre più diffusi incendi. 

Tutte queste catastrofi vengono presentate come se fossero scollegate e sconnesse tra loro. Invece queste tragedie sono tutte collegate perché tutte hanno la stessa origine. Tutto è conseguenza della secolare perdita di Dio e quindi del dilagare di una scienza senza Dio e di una falsa fede legalistica che, come dice Cristo, è di “ladri e briganti”.

Oggi tutti gli italiani sono bombardati da notizie negative che si sommano a tutte le sofferenze inconsce personali, spirituali, sessuali, relazionali, familiari, lavorative, religiose, scientifiche, economiche che già vivono. Davanti a ciò che sta avvenendo nel Mondo la gente è confusa, sfiduciata, non ha più speranza e ciò fa aumentare la sofferenze personali e relazionali.

Generale : "Il Carisma da vivere e Proporre" di P. Angelo Benolli
Lunes, 18 Julio 2022 07:33

"Il Carisma da Vivere e Proporre"

Scarica il PDF del documento "Il Carisma da Vivere e Proporre"

  1. Nasce da Dio Creatore, che crea il bambino con-creatore e con-redentore.
  2. Il bambino con queste energie vocazionali, incominciando dalla famiglia, e poi con la scuola, il lavoro e la cultura corrente, incontra tutto il contrario rispetto alla propria dignità.
  3. Tutta la storia attesta che sempre, inconsciamente, l’uomo non rispetta la persona e Dio.
  4. Il bambino invece è creato con energie uniche ed irripetibili, che sempre crescono solo nell’amore, che è rispetto e scambio del rispetto nel modo e tempo giusto, come vuole ogni energia dell’albero della vita.
  5. Solo Dio ha questo rispetto e amore. Per questo crea le cellule germinali col “Totipotente (Dio), l’immortale (l’anima) e il sesso”. Cellule indipendenti e personalissime, tanto che non contengono nessun “DNA” del padre o della madre. C’è solo Dio e la persona nell’amore.
  6. Quando il bambino incontra persone senza l’esperienza di tutte le energie personali come l’amore vuole, sempre il bambino soffre, si chiude, si integra, si ammala nello spirito e nel corpo, si falsifica e, in proporzione, non s’incontra più né con se stesso, né con Dio, né con gli altri.
  7. Poiché tutto ciò che si vive sempre viene registrato nello spirito e sulle cellule nervose che fondamentalmente non cambiano, tutto il passato di amore e di non amore e quindi di verità e violenza, permane registrato e condiziona permanentemente la propria vita.
  8. Tale amore e non amore, favorisce o colpisce sempre l’“Io Potenziale” e tutto l’albero della vita che l’io potenziale contiene. L’albero della vita è composto dalle: a) forze di Dio; b) forze dell’anima o carattere; c) forze del sesso. Queste sono le tre forze principali.
  9. Queste forze sono contenute nelle cellule germinali e sono inconsce. Poi esse passano sulle forze dei nervi e quindi sul corpo, attraverso il sistema nervoso neurovegetativo che è inconscio. Queste cinque forze inconsce sono il 90% delle nostre forze. Irrorano poi la mente conscia che è il rimanente 10%. Ma se queste forze non sono nell’amore, con tale falsità rendono falsa anche la mente conscia.
  10. Tutta questa falsità e violenza sempre registrata dal passato nel presente, condiziona perpetuamente tutte le energie dell’albero della vita. Condizionamenti che rimangono installati sulle energie del proprio albero della vita fino a quando non si vedono e non si risolvono. Tali condizionamenti non si vedono perché per il 90% sono inconsci e non si risolvono non solo per il non amore universale corrente, ma anche perché nei condizionamenti personali s’assommano tutti i condizionamenti storici e culturali del passato mai visti e mai risolti. Tali condizionamenti di falsità e violenza permangono nell’“Io Reale”.
  11. Quindi come “Io Potenziale” nasciamo e cresciamo solo nell’amore. Quando non c’è nel tempo e modo giusto questo rispetto o amore di tutto l’albero della vita, tutto ciò rimane registrato come permanente falsità e disturbo nell’ “Io Reale”.
  12. Le energie personali contenute nell’io potenziale e poste ordinatamente nell’albero della vita sono:
  13. Il permanere delle forze di Dio. Tutto ciò è contenuto in modo speciale nel “Sigillo di Dio”. Sigillo che la Sacra Scrittura dice essere “prima che il mondo fosse” e che rimane sempre in noi, nonostante i diavoli e i non amori; e poiché è “Dio con noi”, vivrà anche all’inferno per l’eternità. Dio non si distrugge. Questo Sigillo di Dio in noi è la Grazia e la forza più grande del nostro io potenziale.
  14. Le forze dell’anima o del carattere. Tali forze sono uniche, indipendenti ed irripetibili, proprie solo di ogni persona. Ma mentre il Sigillo di Dio mai può essere colpito, sempre quando non c’è la pienezza dell’amore, l’anima o il carattere, in proporzione, ne risentono. L’anima sempre risente della mancanza d’amore dei genitori, della cultura presente e passata e di ogni incompletezza o falsità della vita.
  15. Le forze del sesso. Nel sesso è contenuta la propria identità di maschio o di femmina come dice la Sacra Scrittura. Come energia anche il sesso cresce solo nell’amore ed è fatto per l’amore, ma quando non c’è carattere nell’amore - e il carattere nell’amore c’è solo quando il carattere è nell’amore di Dio - mai il sesso arriva all’amore. Anzi proprio il sesso, fin da Adamo e Eva quando si perde nell’albero della conoscenza del bene e del male, o comunque si stacca dalle energie di Dio, sempre si riduce sulla carne e sul diavolo come è successo ad Adamo ed Eva, che “s’accorsero di essere nudi ed entrarono nella morte”.
  16. Queste tre forze di Dio, dell’anima e del sesso, sono le forze di base della vita. Sono contenute nelle cellule germinali che, come dice anche la biologia, contengono appunto il: “Totipotente (Dio), l’immortale (anima) e il sesso”.
  17. Queste forze poi passano sugli assoni del neurovegetativo inconscio. Esse sono prima del conscio, poi passano sul neurovegetativo inconscio. Sono forze che nascono dal Totipotente-Amore; crescono solo nell’amore. Tutto questo non è del 10% ossia della mente, ma irrora la mente. Quindi la primazia della vita non è la mente, o l’albero della conoscenza del bene e del male, ma è l’amore di Dio, che rimane nel Sigillo di Dio, ci dà il carattere irripetibile e indipendente dei figli di Dio, e, con questo amore di Dio e carattere nell’amore, porta anche il sesso all’amore. Tutto lo sviluppo di queste forze nell’amore è la base della vita, che è la crescita nell’amore di esse, che sono inconsce. Poi queste irrorano o bene o male la mente.
  18. Quando queste forze di Dio, dell’anima e del sesso non sono rispettate o amate, allora la loro sofferenza e registrazione falsa condiziona i nervi inconsci che irrorano poi il corpo e la mente.
  19. Quando i nervi sono portatori di forze negative e false, il corpo non regge e s’ammala. Il 90% delle malattie viene da tutta la falsità d’amore che inquina sempre prima le energie dello Spirito, poi dei nervi poi del corpo.
  20. Quando le forze per il 90% inconsce dell’albero della vita sono colpite e condizionate per il non amore, poiché sono esse che irrorano il rimanente 10% che è la mente, al momento in cui la irrorano effettivamente, pensate quanto inquinamento mentale e quale scienza o sapienza tutto ciò può produrre. Ecco perché la Sacra Scrittura ci dice di stare sull’albero della vita, e non passare senza maturità sull’albero della conoscenza del bene e del male. Ora comprendiamo anche perché storicamente non c’è mai stata sapienza e sana antropologia.
  21. Era necessario scoprire e vedere tutti questi errori sperimentati e registrati dal passato nel presente in ogni energia dell’albero della vita, per dare vero fondamento ad ogni scienza e ad ogni spiritualità. Che vita, che spirito, che scienza ci possono essere nella falsità? Tutte queste falsità secolari irrisolte si sono ripetute e riversate sempre su ogni bambino e persona. Sempre hanno colpito ed impedito lo sviluppo di ogni fede, anima, sesso, nervi, corpo e mente. Era necessario vedere e comprendere tanta violenza e distruzione di vita per poter essere in Dio e nell’amore, dando fondamento finalmente ad una sana antropologia.
  22. Ma non basta vedere e comprendere tutti questi deleteri condizionamenti inconsci e consci, che si riversano tutti insieme su ogni persona. Era infatti ancor più necessario, con luce e amore, risolverli.
  23. Tutti i condizionamenti provengono dal non amore, pertanto si risolvono solo con altrettanto amore. Ma gli uomini sempre dipendenti dagli uomini inquinati, come potevano vedere e risolvere tanti problemi di non amore? Può la legge, l’intelligenza, la struttura, l’organizzazione o la buona volontà vedere e risolvere tanto male? Questo male secolare e sempre irrisolto è anche oggi sempre percepito e registrato in ogni persona.
  24. Inoltre, come dimostra tutta la storia, mai l’uomo ha sconfitto con una sana fede e con una sana scienza tante negatività interiori personali e sociali. Sempre c’è la pienezza della redenzione in Cristo, ma come mai poi non si raggiunge la pienezza dello Spirito Santo che è tutta la verità e vita che ci rende liberi? Il Padre crea, il Cristo va in Croce e risorge; ma cosa manca agli uomini per permanere nell’amore del Padre e del Cristo? Manca l’amore, manca l’anima, manca lo Spirito Santo. Ma il Padre è presente e il Cristo anche. Essi sono l’amore, ma come mai gli uomini non riescono a rimanere nella creazione del Padre e nella redenzione del Cristo?
  25. Già da Adamo ed Eva si vede con chiarezza che c’è Dio che li crea con tutte le energie dell’albero della Vita. Subito, però, si presenta anche la forza intelligentissima e negativa del diavolo, che con l’inganno li allontana da Dio e dall’anima; li porta sull’albero proibito della conoscenza del bene e del male, “s’accorsero di essere nudi ed entrarono nella morte”. Questa forza intelligentissima e negativa è sempre presente quando non c’è lo Spirito d’amore che è lo Spirito Santo. Tale forza negativa c’è sempre quando non c’è amore. Allora non c’è nemmeno spirito e verità. Senza questa potenza dello Spirito del bambino e dell’io potenziale, sempre l’intelligentissimo diavolo, s’inserisce nel “DNA” delle cellule nervose che non cambiano e lì permane di generazione in generazione. Così tutta la storia testimonia che nonostante il Padre e Cristo, sempre gli uomini attraverso i condizionamenti del non amore, permangono imbrigliati nella dipendenza dagli uomini e dai diavoli. Gli uomini poi non sono più forti del diavolo, ma Cristo sì. Il diavolo ci fa vedere la grandiosità di Cristo, che va fino in Croce per sconfiggerlo e ci fa vedere anche la grandiosità della Madonna, che come ogni persona, permanendo nel Padre, con Cristo e lo Spirito Santo, sconfigge ogni diavolo e guarisce ogni malattia della falsa fede, dell’anima, del sesso, dei nervi e della mente. La Madonna, come lei stessa ha detto: tutte le generazioni la chiameranno beata, perché non ha diavoli, è piena di Dio, ha l’anima che magnifica il Signore, il sesso è immacolato nell’amore, pertanto ha i nervi ed il corpo sani, tanto da non essere nemmeno morta. Per questo suo Sigillo di Dio in Dio, è sempre Madre per ogni uomo sofferente.
  26. Era necessario in tanto caos culturale ripetitivo e dipendente riscoprire la grandiosità della creazione in ogni bambino; riscoprire la grandiosità della redenzione e Croce di Cristo; ma anche riscoprire la grandiosità dell’energia indipendente, con-creatrice e con-redentrice di ogni persona che attraverso la Croce di Cristo e la propria croce risorge e riceve lo Spirito Santo. E’ lo Spirito Santo, che sostiene tutto il nostro spirito che, come sperimenta la Madonna, mantiene sempre completo nell’amore l’albero della vita. Sempre con il nostro spirito nello Spirito Santo, vinciamo ogni diavolo e ogni malattia e amiamo ogni persona. La Madonna sempre con lo Spirito Santo magnifica il Padre, dà alla luce il Cristo e permane nell’amore universale di Madre per tutti. Questa è fede, scienza, antropologia, esperienza, amore, pace, vita e missione per sé e per ogni persona ieri, oggi e sempre, come Dio crea, Cristo salva e lo Spirito Santo vivifica se tu collabori con loro e sei con Cristo e il Suo Spirito prima che con gli uomini o con i diavoli. Proprio lo Spirito Santo è la verità che ci fa entrare nell’inconscio dell’io potenziale, ci fa vedere la realtà prodotta dal non amore nell’io reale, ci fa vedere i diavoli in esso contenuti e ci fa valutare la Croce di Cristo, per scacciarli e ritornare così alla pienezza dell’io potenziale del bambino in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo e così amare, parlare lingue nuove, scacciare i diavoli e guarire veramente ogni malattia dello spirito e del corpo dell’uomo d’oggi 

Padre Angelo Benolli, Presidente e Fondatore di Italia Solidale - Mondo Solidale 

--------------------------------------------------------------

Nota di Antonella Casini

Nel 21° secolo le persone stanno male come mai prima d’ora, la natura è quasi distrutta ed è scoppiata la III guerra mondiale. Davanti a ciò vediamo il fallimento di tutte le ideologie, le filosofie, le spiritualità, le economie, le politiche che si sono succedute fino ad oggi. Se vogliamo salvarci, dobbiamo uscire dagli inganni secolari, tornare a Dio e alla Sua Creazione che è un fatto di Grazia, non comprensibile con la scienza senza Dio e senz’anima, nè con la fede che non entra nella vita. 

Vivere questo passaggio epocale è oggi possibile grazie alla nuova cultura di vita, alle comunità eucaristiche e missionarie, al nuovo modo di fare adozione a distanza con gemellaggi mondiali sviluppati, per grazia di Dio, da P. Angelo Benolli O.M.V., presidente e fondatore di “Italia Solidale – Mondo Solidale del Volontariato per lo Sviluppo di Vita e Missione”. Il movimento oggi aiuta 2.500.000 persone in 144 missioni dell’Africa dell’India, del Sud America e in tutti i territori italiani. P. Angelo ha sviluppato tutto questo in 91 anni di vita, 63 di sacerdozio, 54 d’incontri quotidiani, per molte ore, con persone di diverse culture e religioni, come sacerdote, missionario, antropologo e scienziato. Vediamo il valore unico di questa proposta culturale e missionaria nel suo documento: “Il Carisma da vivere e proporre” che vi presentiamo.

Generale : "Il Nuovo Sapere e Il Nuovo Potere" - di Padre Angelo Benolli
Lunes, 18 Julio 2022 07:32

"Il Nuovo Sapere e Il Nuovo Potere"

Scarica il PDF del documento "Il Nuovo Sapere e il Nuovo Potere"

 Prima realtà del Nuovo Sapere: L’IO POTENZIALE

Il “Nuovo Sapere ed il Nuovo Potere di Cristo in Cristo” contengono le nuove realtà scientifiche e antropologiche di questa cultura, necessaria per risolvere i problemi culturali di oggi e quelli irrisolti di ieri che ridondano sulla vita attuale.

Prima nuova realtà di questa nuova cultura è l’Io Potenziale. Ogni persona, ogni famiglia, ogni religione, ogni Scienza e società gemono finché stanno nella falsità e non raggiungono completamente tutta una cultura di vita che continuamente dia ad ogni persona tutta l’esperienza delle sue forze, che è l’esperienza delle forze di Dio, del carattere o anima, del sesso nell’Amore, dei nervi, del corpo e della mente, che sono dentro la sua natura.

Per questo ogni nuova persona ha sempre bisogno del proprio ed altrui rispetto di tutte le sue meravigliose forze personali. Questo rispetto è l’Amore.

La persona, creata dall’Amore di Dio con la vocazione d’Amore ad essere concreatrice e corredentrice con Lui, si incontra subito con persone degradate che portano, incise nelle proprie cellule nervose, secoli e secoli di falsità di natura, sulla cui base propongono un Dio falso, un carattere pieno di riduzioni materialiste e superbe, un sesso pieno di egoismo carnale e, di conseguenza, una mente sperimentata solo nei più svariati inganni e compromessi.

La persona, pertanto, piena di forze di vita, creata ad immagine e somiglianza di Dio, si trova tra forze umane così negative, o così ridotte dagli uomini, a causa di tanta immaturità e lontananza dall’Amore, che subito viene disturbata nella comunione con l’Amore verso Dio e di conseguenza, in proporzione, viene disturbata nel carattere o anima, nel sesso, nel corpo e nella mente.

Per sopravvivere a tanto male si adatta a mille compromessi, fino a ridursi nelle cose, nella materia, fino a divenire uomo lupus tra gli uomini e con gli altri uomini.

Perde così la sua essenzialità e libertà di persona unica ed irripetibile come vuole la sua identità, ed il suo carattere diventa insoddisfatto, violento e dipendente.

Nonostante ciò, ogni persona, anche se non rispettata da secoli e secoli di falsa cultura di vita, è sempre una creatura nuova e conserva dentro di sé, anche all’inferno, un’energia potenziale di vita che cerca sempre vita ed Amore.

Questa energia sempre viva, vero sigillo di Dio ed “eros” sostanziale, sempre presente in ogni persona anche all’inferno, è l’Io Potenziale; l’energia, cioè, del “totipotente, immortale e sessuale”, contenuta nelle cellule germinali, non può essere distrutta dal diavolo, dalla falsità o dalla violenza degli uomini. Nessuno infatti può negare che in ogni persona, dalla nascita alla morte, ci siano delle forze indipendenti, personali, che attendono rispetto o Amore, e che queste sempre soffrano quando non incontrano tale Amore o non lo possono trovare.

Per questo affermo che non si può mai ingannare impunemente la vita.

Queste forze uniche ed irripetibili, presenti come novità assoluta in ogni persona, sempre indipendenti ed in attesa di rispetto, sono l’Io Potenziale.

Generale : La “Nuova Cultura di Vita” per uscire dagli inganni secolari - di Antonella Casini
Jueves, 14 Julio 2022 03:07

La “Nuova Cultura di Vita” per uscire dagli inganni secolari

C’è da ringraziare profondamente Dio per il Suo Amore e per la Sua Creazione dentro di noi e attorno a noi. Ma dobbiamo anche constatare che nessuno nella storia l’umanità ha mai veramente colto e rispettato la Creazione di Dio in sè, negli altri e nel creato. Per questo ci sono sempre stati inganni, violenze, malattie e guerre. Lo dimostrano i fatti.

 Nel 21° secolo le persone stanno male come mai prima d’ora, la natura è quasi distrutta ed è scoppiata la III guerra mondiale. Davanti a ciò vediamo il fallimento di tutte le ideologie, le filosofie, le spiritualità, le economie, le politiche che si sono succedute fino ad oggi. Questi fallimenti non sono frutto di colpe coscienti, ma di inganni secolari mai visti nè risolti. Di generazione, in generazione, si è sviluppata una cultura che mette al primo posto l’economia, una scienza senza Dio e senz’anima e una fede che non entra nella vita. Questi inganni secolari, non visti e non risolti, sono cresciuti nel tempo, si sono stratificati dentro le cellule nervose delle persone e oggi sono divenuti talmente grandi da contaminare sempre più anche il fisico delle persone e la stessa natura.

Generale : La vita vera è di per sé esistenziale, concreta, sempre bisognosa di scambi d’amore - di Padre Angelo Benolli
Sábado, 19 Febrero 2022 05:45

La vita vera è di per sé esistenziale, concreta, sempre bisognosa di scambi d’amore

Morale e religioso è solo chi collabora totalmente con la paternità di Dio, in tutto lo spirito di verità di Cristo; è solo chi è sempre disposto a ricercare e ad assumere tutta la verità e la grazia che questa alleanza d’amore ci richiede per essere liberi e liberanti come la Madonna.
Tutto questo, nella coscienza che, finché non ci impegniamo ad arrivare a tutto questo spirito e a tutta questa verità, lo Spirito Santo non può renderci liberi. Finché c’è il maligno non può esserci lo Spirito Santo.

Cristo ci chiede di parlare lingue nuove e con Lui far fuori i diavoli. Ed è giusto che sia così perché, nonostante le falsità demoniache, Dio trionfa sempre e la natura della figliolanza divina dell’uomo tende sempre ad uscire da ogni inganno. L’Io potenziale sempre cerca la vita e le relazioni d’amore, inconsciamente sa che non può mai vivere e relazionarsi fuori dalla completezza della vita. Infatti, finché Dio non ha trovato tutta la maturità delle energie personali della Vergine Maria, non è nato fra noi.

Lui però poi l’ha resa Assunta, Madre immortale. Dio trionfa con la nostra presenza. La nostra presenza esiste, è vera, è libera e ama, solo con Dio, come nella Madonna. Dio è presente in ogni creatura, collaboriamo con Lui solo vedendo tutta questa grandiosa verità di vita, sostenendola e amandola pienamente, solo se siamo liberi come la Madonna.

La vita vera è di per sé esistenziale, concreta, sempre bisognosa di scambi rispettosi, completa secondo il modo e il tempo della sua crescita naturale. Tutta questa verità, creata indelebilmente per un continuo scambio rispettoso, è frutto del potentissimo e sapiente amore di Dio. Dio non dipende dalla nostra fede ma, come attesta anche la scienza onesta, è sempre presente in ogni più piccola particella sub-atomica, come in ogni immensità degli spazi stellari e in ogni organismo vivente.

Generale : Oggi più che mai, per risolvere tanti mali personali e familiari, è necessaria una autentica personale e filiale collaborazione con Dio - di Padre Angelo Benolli
Sábado, 19 Febrero 2022 05:37

Oggi più che mai, per risolvere tanti mali personali e familiari, è necessaria una autentica personale e filiale collaborazione con Dio

 

La Madonna, nel suo “Magnificat”, già predisse che tutte le generazioni l’avrebbero chiamata beata. La Madonna è una persona immacolata, cioè piena di tutte le energie personali, senza alcun disordine o riduzione. È piena di Grazia. Il Signore è pienamente con lei. Proprio perché completa nelle forze umane e di Dio, essa ama, è Madre di ogni persona.

 

Il sommo poeta Dante la presenta così:

“Vergine madre, figlia del tuo Figlio,
umile e alta più che creatura,
termine fisso d’etterno consiglio.

Tu se’ colei che l’umana natura
nobilitasti sì, che ’l suo Fattore
non disdegnò di farsi sua fattura.

Donna, se’ tanto grande e tanto vali,
che, qual vuol grazia e a te non ricorre
sua disïanza vuol volar sanz’ali.

La tua benignità non pur soccorre
a chi domanda, ma molte fïate
liberamente al dimandar precorre.

In te misericordia, in te pietate,
in te magnificenza, in te s’aduna
quantunque in creatura è di bontate!”

 

La Madonna è figlia di Dio, umana, libera e ricca di amore: così è la potenza basilare, ossia l’“Io potenziale” di ogni persona. Ogni persona, in potenza, è veramente come la Madonna, piena di vita, piena di Dio piena di forze che si realizzano solo nell’amore. Ogni persona ha queste ricchezze e si ritrova ricca, viva e libera solo in esse. Così Dio ci ha creato, come la Madonna che schiaccia la testa di ogni diavolo.